Increase Font Size Option 6 Reset Font Size Option 6 Decrease Font Size Option 6
Home

Appuntamenti

Donazioni

Paypal o Carta di Credito:

Bonifico:
ASSOCIAZIONE LE AGENDE ROSSE
IBAN IT19D0335901600100000116925











 




In Primo Piano

Mafia: due incontri con Salvatore Borsellino a San Lazzaro di Savena (Bo) - 17/11/2017
di Redazione 19luglio1992.com - 16 novembre 2017

(DIRETTA STREMING)
Salvatore Borsellino, fratello minore di Paolo, sarà ospite a San Lazzaro di Savena (Bologna) in due incontri organizzati per il 17 novembre da Agende Rosse.  Alla mattina sarà intervistato dal giornalista Marco Lillo all'Itc Mattei, alle 10.30, in un'iniziativa dal titolo 'Bugie e verità. La lunga strada per arrivare ai mandanti delle Stragi del 1992-1993'. Il pomeriggio è invece previsto un convegno, alle 18.30, alla camera del lavoro di San Lazzaro, su 'Le verità taciute del processo Borsellino quater'. Dopo l'introduzione di Luana Rocchi, segreteria Cgil di Bologna, prenderanno la parola, oltre a Borsellino, gli avvocati Calogero Montante, Domenico Morace e Fabio Repici. Modererà sempre Marco Lillo del Fatto Quotidiano.
(ANSA)

L'incontro delle 18.30 verrà trasmesso in diretta streaming



 

Ordina un'Agenda Rossa



Mappa gruppi Agende Rosse

14

Ott

2017

Salvatore Borsellino: 'Contrada reintegrato in Polizia, un oltraggio alla memoria' PDF Stampa E-mail
Scritto da Salvatore Borsellino   
di Salvatore Borsellino - 14 ottobre 2017

Io credo che non ci sia né sentenza della CEDU né sentenza della Cassazione che possa giustificare quello che, per me, è qualcosa che mi ispira soltanto nausea e ripugnanza: Bruno Contrada autorizzato a tornare ad indossare la stessa divisa degli uomini e delle donne della Polizia di Stato massacrati in Via D’Amelio.
Ammesso e non concesso che il reato di associazione mafiosa non fosse chiaro e prevedibile all’epoca della condanna, lo stesso Contrada non poteva, come funzionario della Polizia, non sapere che i rapporti, accertati, da lui intrattenuti con l’associazione mafiosa non costituissero un reato, anche se poteva non conoscerne l’entità della pena.
La sua reintegrazione nella Polizia di Stato rappresenta, per me, un oltraggio alla memoria di chi per lo Stato ha sacrificato la vita.
Secondo me Gabrielli, da Capo della Polizia di Stato, avrebbe dovuto rifiutarsi di reintegrare Contrada in Polizia, anche a costo di dimettersi o di fare prendere a qualcuno al di sopra di lui la responsabilità di destituirlo.
Questa è la sconfessione delle parole di Paolo Borsellino, quando diceva che se un politico è sospettato di essere un mafioso, anche se i giudici non sono riusciti a provarlo, dovrebbero essere i partiti a fare pulizia al loro interno e ad estrometterlo.
E se dovrebbero farlo i partiti, non deve farlo la Polizia di Stato per chi c’è stata una sentenza di condanna anche se la decisione di una Corte Europea ne ha dichiarato ineseguibili gli effetti?

Salvatore Borsellino
Leggi tutto...
 

13

Ott

2017

Il Movimento Agende Rosse si mobilita contro il 'Rosatellum Bis' PDF Stampa E-mail
Scritto da Movimento Agende Rosse Torino - gruppo "Paolo Borsellino"   
di Movimento Agende Rosse Torino - gruppo "Paolo Borsellino" - 13 ottobre 2017

Il Movimento Agende Rosse Torino - gruppo "Paolo Borsellino", a nome di tutto gli aderenti al Movimento Agende Rosse, aderisce all'Assemblea per una mobilitazione contro il Rosatellum Bis che si terrà Sabato 14 Ottobre dalle ore 17 presso l'Unione Culturale di Via Cesare Battisti 4 a Torino. Tutti i cittadini che hanno a cuore la Costituzione e la democrazia sono caldamente invitati a partecipare.

"In questi giorni in Parlamento si sta consumando uno strappo democratico sulla legge elettorale: da un lato la democrazia parlamentare è minata dalla questione di fiducia, che non permette una discussione democratica sul tema in Parlamento; dall'altro il Rosatellum Bis si presenta come l'ennesima legge elettorale in cui gli elettori non avranno libertà di scelta, perché non potranno scegliere i propri parlamentari, che verranno invece nominati dai capi partito e allo stesso tempo non potranno esprimere due voti distinti tra liste del proporzionale e candidati del maggioritario. Questa situazione spinge il nostro Comitato ad agire in difesa della democrazia parlamentare e della libertà di voto dei cittadini.
Vi aspettiamo!"
Salviamo la Costituzione. Comitato Piemonte/Val d'Aosta‎

Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/events/362096194211886/?ti=cl

Leggi tutto...
 

10

Ott

2017

Presentazioni in Emilia del libro 'Il Partigiano Bambino - la storia di Gildo Moncada' PDF Stampa E-mail
Scritto da Gaetano Alessi   
di Gaetano Alessi - 10 ottobre 2017

Invitiamo tutti i lettori a partecipare, nel mese di ottobre, alle tre presentazioni emiliane del libro "Il Partigiano Bambino - la storia di Gildo Moncada":

13 Ottobre - Modena
ore 21.00 La Tenda via Monte Kosica, presentazione de: "Il Partigiano Bambino - la storia di Gildo Moncada". Con Luca Taddia dei Fev.

14 Ottobre Carpi (Mo) ore 18 Circolo AppenaAppena presentazione de "Il Partigiano Bambino - la storia di Gildo Moncada". Con Luca Taddia dei FeV.

15 Ottobre ore 10.00 San Martino in Rio (Re) Ex chiesa San Rocco, via San Rocco presentazione de "Il Partigiano Bambino - la storia di Gildo Moncada".
Leggi tutto...
 

13

Ott

2017

La dura riflessione dell’avv. Fabio Repici: Maurizio Marchetta e la latitanza dell’antimafia PDF Stampa E-mail
Scritto da Fabio Repici   
di Fabio Repici - 13 ottobre 2017

A gennaio 2011 taluni (molto pochi, sia chiaro, ché certe denunce non sono mai state fenomeno di massa), anche in sede istituzionale, si interrogavano su come la giustizia a Messina fosse stata ridotta a una Marchetta. Sono passati quasi sette anni e di nuovo lì si torna, all’architetto massone Maurizio Sebastiano Marchetta, che ieri era imputato davanti al Gup di Messina per concorso esterno nella famiglia mafiosa di Barcellona Pozzo di Gotto, in assoluto nella storia d’Italia la famiglia mafiosa più protetta da rappresentanti istituzionali traditori della Costituzione e delle leggi dello Stato.

Il procedimento a suo carico fu (ri)avviato proprio a inizio del 2011. Poi, alla direzione distrettuale antimafia, insieme a tanto altro, evidentemente fu perso di vista. Marchetta, intanto, divideva il suo impegno facendo depistaggi sull’omicidio del giornalista Beppe Alfano, scrivendo documenti anonimi al servizio suo e soprattutto dei suoi superiori (primo fra tutti, Rosario Pio Cattafi: ci sarà mai qualcosa delle vicende mafiose barcellonesi e delle deviazioni investigative e giudiziarie collegate che non passi da lui?), raccontando menzogne ai magistrati, confessandone altre, ricevendo sempre più gravi accuse di mafiosità da una pletora di pentiti (finché il pentitismo a Barcellona Pozzo di Gotto, in concomitanza con la scarcerazione ad personam di Rosario Pio Cattafi, non cessò), raccogliendo perfino sentenze che certificavano il suo status di imprenditore contiguo al vertice di Cosa Nostra barcellonese.
Leggi tutto...
 

11

Ott

2017

Si poteva (e si doveva) bloccare la fiducia sulla legge elettorale PDF Stampa E-mail
Scritto da Daniele Casanova e Marco Podetta   


Così come già avvenuto in questa stessa legislatura in occasione dell’approvazione dell’Italicum, ancora una volta il Governo ha deciso di porre alla Camera dei deputati la questione di fiducia sulla legge elettorale.

Ma il nostro ordinamento ammette davvero la possibilità per il Governo di porre la questione di fiducia su una legge elettorale? Ed in particolare, visto che è poi quello che qui interessa, può l’Esecutivo porre la fiducia su un testo di legge elettorale a Montecitorio?

La risposta è no, o quantomeno sembra decisamente essere no se si cerca di interpretare le fonti con un minimo di onestà intellettuale: innanzitutto il combinato disposto degli articoli 49 e 116 del Regolamento della Camera, in particolare alla luce del dettato dell’ultimo comma dell’articolo 72 della Costituzione e dei precedenti incongruamente richiamati dalla Presidente Boldrini.

Il quarto comma dell’articolo 116 del Regolamento della Camera sancisce il divieto per il Governo di porre la questione di fiducia «su tutti gli argomenti per i quali il Regolamento prescrive votazioni […] per scrutinio segreto». Guarda caso l’articolo 49 del medesimo Regolamento dice chiaramente che sono effettuate a scrutinio segreto, su richiesta, anche le votazioni «sulle leggi elettorali».
Leggi tutto...
 

10

Ott

2017

'Paolo Borsellino in concerto con Fabrizio De Andrè' - Albinea (RE), 20/10/2017 PDF Stampa E-mail
Scritto da Movimento Agende Rosse Rita Atria di Reggio Emilia e Provincia   
di Movimento Agende Rosse Rita Atria di Reggio Emilia e Provincia - 10 ottobre 2017

Invitiamo tutte e tutti alla serata del 20 ottobre.
"Paolo Borsellino in concerto con Fabrizio De Andrè".

Concerto di musica, parole e canto.
Parole di Fabrizio De Andrè e Paolo Borsellino.
Legalità e i suoi nuovi spazi di appartenenza.

ERRORI DI SAGGEZZA,
il trio musicale  ci condurrà nell'emozione.
Leggi tutto...
 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 4 di 1048
Where Can I Get WinstrolThe best way to go for you to know the credible Michigan Payday Loans providers. On the global pharmaceutical market this medicine was issued in 2003 by two companies - Eli Lilly and ICOS. Initially, permission to sell Cialis was obtained in Europe, Australia, New Zealand.
 

Petizione Agostino

Fino all'ultimo giorno della mia vita