Increase Font Size Option 6 Reset Font Size Option 6 Decrease Font Size Option 6
Home

Donazioni

Paypal o Carta di Credito:

Bonifico:
ASSOCIAZIONE LE AGENDE ROSSE
IBAN IT19D0335901600100000116925









 




In Primo Piano

XXV Anniversario strage di via d'Amelio, il programma degli eventi a Palermo
di Movimento Agende Rosse - 16 luglio 2017

Il Movimento Agende Rosse, in occasione del venticinquesimo anniversario della strage di via Mariano D'Amelio, organizza una serie di iniziative a Palermo da lunedì 17 a mercoledì 19 luglio 2017. Grazie di cuore a tutte le persone che con le loro donazioni hanno reso possibile organizzare gli eventi. Di seguito il programma della manifestazione che potrà subire qualche aggiornamento in vista della ricorrenza. Gli eventi indicati in colore blu saranno trasmessi in diretta streaming su questo sito:


Lunedì 17 luglio
Ore 17:00 - Via della Vetriera: Compleanno Casa di Paolo e triangolare di calcetto alla Magione (Agende Rosse - SIAP della Polizia di Stato - Casa di Paolo)
Ore 19:15 - Corteo da Via della Vetriera alla Facoltà di Giurisprudenza
Ore 20:00 - Convegno promosso da AntimafiaDuemila: 'In che Stato è la mafia?' Intervengono Antonino di Matteo, Giuseppe Lombardo, Gianfranco Donadio, Saverio Lodato, Antonio Ingroia, Salvatore Borsellino e Giorgio Bongiovanni. Modera Maurizio Torrealta

Martedì 18 luglio
Ore 18:00 - Arrivo della Ciclostaffetta 'L'agenda Ritrovata' in via D'Amelio
Ore 18.30 - Libreria LaFeltrinelli, Via Cavour 33: presentazione del libro "L'agenda ritrovata". Intervengono Salvatore Borsellino, Evelina Santangelo e Gianni Biondillo. 

Leggi tutto...
 

Ordina un'Agenda Rossa



L'agenda Ritrovata

 

Appuntamenti

02

Giu

2017

Inziative collegate alla ciclo-staffetta 'L'agenda ritrovata' - giugno 2017 PDF Stampa E-mail
Scritto da Associazione culturale 'L'orablù'   
di Associazione culturale 'L'orablù' - 2 giugno 2017

La ciclostaffetta 'L'Agenda Ritrovata' partirà il 25 giugno 2017 da Milano e arriverà a Palermo il 18 luglio 2017.

PROLOGO
17/6 IVREA - NOVARA 74 km
18/6 NOVARA - BOLLATE 46 km

CICLOSTAFFETTA
25/6 BOLLATE - MILANO PIAZZA DUOMO (partenza) - LODI 60 km
26/6 LODI - PARMA 105 km
27/6 PARMA - BOLOGNA 100 km
28/6 BOLOGNA - RIMINI 116 km
29/6 RIMINI - JESI 130 km
30/6 JESI - PERUGIA 115 km
1/7 PERUGIA - GROSSETO 142 km
Leggi tutto...
 

02

Giu

2017

Borsellino disse alla moglie Agnese: 'Ho visto la mafia in faccia' PDF Stampa E-mail
Scritto da Pippo Giordano   
di Pippo Giordano - 2 giugno 2017

Tra Capaci e via D'Amelio ci furono i 57 giorni degli sciacalli. Beceri individui pianificarono la strage di via D'Amelio e chissà quanti abbracci e sorrisi giudaici di presunti “amici” accompagnarono gli ultimi giorni di Borsellino. Poi, dal 58° giorno, numerose furono le iene che si avventarono sui resti dei corpi maciullati dall'esplosione di via D'Amelio, rubando persino l'Agenda rossa di Borsellino.
Non ci giro attorno, voglio essere diretto come sempre, non fosse altro per gli ideali di giustizia e di verità che condivisi con Uomini che pagarono un alto tributo di sangue in una terra, sovente lasciata in balia della violenza mafiosa. Oggi, quando vedo certuni parlare di “antimafia”, mi s'arrivugghia u stomacu. Veder tutti questi “amici” sbocciati come un campo di tulipani ad ogni anniversario delle stragi mi lascia basito. Per fortuna, oramai, tanti pseudo “amici” li conosciamo, ma Paolo Borsellino non fece in tempo a vedere i volti nascosti dalle maschere. Quando penso che, a distanza di ben 5 lustri, la verità viene ancora negata, mi domando perché non si riesca a scardinare il muro di gomma che impedisce di far luce sulla strage. Una verità resa ancor amara, laddove si continua a negare l'esistenza di un depistaggio operato in via D'Amelio. La vicenda del pisciteddu di cannuzza Scarantino è la prova provata. Siamo prodighi di richieste di verità – legittime – ad altri Paesi, come nel caso di Giulio Regeni, e di contro non siamo capaci, nemmeno dopo 25 anni, di far luce sui misteri che diedero luogo alle stragi del '92/'93.
Leggi tutto...
 

30

Mag

2017

La ciclostafetta sta per partire. Vieni con noi! PDF Stampa E-mail
Scritto da Marina Fedele   
Marina Fedele e il piccolo coro "le Briciole" ci hanno voluto dedicare una canzone inedita per invitare tutti a partecipare anche virtualemente alla ciclostaffetta che riporterà l'agenda rossa a Palermo

 

02

Giu

2017

L'intreccio tra mafia e politica porta a Capaci e via d'Amelio PDF Stampa E-mail
Scritto da Rossella Guadagnini   
di Rossella Guadagnini - 22 maggio 2017

"E a Capaci, il 23 di maggio, fu l’inferno. Da Roma e da Ciampino avvisarono, a Palermo seppero. La mafia che appare muta fa volare la parola attraverso i muri, i popoli e gli oceani". Con queste parole Nando dalla Chiesa racconta la strage di Capaci del 23 maggio 1992, tema del suo nuovo libro, in uscita da Melampo editore, intitolato "Una strage semplice".

"Ricordiamo tutti come andò - afferma -. L’atterraggio, l’avvistamento, l’annuncio, l’appostamento, la partenza, i mozziconi a mucchi sulla montagna, la piccola colonna di auto, i primi chilometri, nuovi mozziconi, l’attesa, l’apparizione, il giudice al volante, il boato, la terra che si fa cielo, l’Italia che cambia la sua storia".

Nando dalla Chiesa, oltre che figlio del generale Carlo Alberto dalla Chiesa, assassinato dieci anni prima, il 3 settembre del 1982, è professore ordinario di Sociologia della Criminalità Organizzata all’Università degli Studi di Milano e dirige l’Osservatorio sulla criminalità organizzata; è presidente onorario dell’associazione "Libera" nonché della Scuola di formazione "Antonino Caponnetto". La sua è una testimonianza che persegue una prospettiva 'diversa'.
Leggi tutto...
 

02

Giu

2017

'Noi, gli uomini di Falcone'. Incontro con il Gen. Pellegrini - Jesi, 3 Giugno 2017 PDF Stampa E-mail
Scritto da Agende Rosse - gruppo "C. Alberto Dalla Chiesa e E. Setti Carraro"   
di Agende Rosse - gruppo "C. Alberto Dalla Chiesa e E. Setti Carraro" - 2 giugno 2017

La commemorazione delle vittime delle stragi di mafia non può e non deve essere limitata ai giorni degli anniversari di quei tragici eventi.
Per questo e per ricordare il Dott. Giovanni Falcone, la Dott.ssa Francesca Morvillo, gli agenti di scorta Rocco Dicillo, Antonio Montinaro e Vito Schifani, vittime della strage di Capaci del 23 maggio 1992, le Agende Rosse di Ancona e provincia hanno voluto organizzare un incontro con il Generale Angelo Pellegrini, già Comandante della Sezione Anticrimine dell'Arma dei Carabinieri a Palermo nei primi anni '80 e stretto collaboratore del Dott. Falcone.
Nelle sue parole il ricordo del lavoro di uno sparuto gruppo di uomini coraggiosi che combatterono davvero la mafia, dando una nuova speranza alla Sicilia, ma anche il racconto dell’oscuro e ambiguo potere politico che negò mezzi, risorse e possibilità ed infine smantellò la squadra del Capitano “Billy The Kid”. Perché in fondo, a voler vincere quella guerra, erano davvero in pochi.
Leggi tutto...
 

26

Mag

2017

Dialogo di un poliziotto e di un manifestante, un giorno prima del G7 PDF Stampa E-mail
Scritto da Federica Fabbretti (Agende Rosse) e Luigi Lombardo (Siap Palermo)   
di Federica Fabbretti e Luigi Lombardo - 26 maggio 2017

Era una sera di giugno di qualche anno fa. Squillò il telefono e Federica Fabbretti mi parlò di questa sua idea. Lo avremmo letto lì, in via D'Amelio, non luogo di morte ma di vita, luogo di incontro di strade che si uniscono e orizzonti che si allargano. Società civile che diventa civiltà comune, storia comune. Nacque così, scritto a 4 mani e letto a due voci il DIALOGO DI UN POLIZIOTTO E DI UN MANIFESTANTE.
Ci sarà il G7 a Taormina e tutti hanno diritto a manifestare il loro dissenso e ad esprimere le loro idee, tutti! Ma nessuno ha il diritto di far del male a nessun altro.
Non ho la presunzione di pensare che il nostro DIALOGO possa evitare scontri o problemi (che fortemente ci auguriamo che non ci siano), ma se qualcuno ci rifletterà su almeno un poco forse.

DIALOGO DI UN POLIZIOTTO E DI UN MANIFESTANTE
Ci sono sempre quelli che dicono, quelli che dicono anche se non dovrebbero dire, forse farebbero bene a non pensare nemmeno, ma ci sono. Sono ovunque, tra la gente comune e tra chi li rappresenta cercano solo fratture e divisioni, tramano nell’ombra, parlano, agiscono e vestono in mille modi diversi, escogitano, dicono e vogliono.

Vogliono che io ti guardi e che veda in te il mio nemico,

Leggi tutto...
 
«InizioPrec.11121314151617181920Succ.Fine»

Pagina 11 di 1037
Testosterone Ethanate CycleThere are three major facts that should be watched out for in all payday loans in the United States. Since its introduction in the market buying Cialis can be exclusively in pharmacy chains with a prescription from a doctor. I agree that this is very inconvenient and takes a lot of time and effort.
 

Petizione Agostino

Fino all'ultimo giorno della mia vita