Increase Font Size Option 6 Reset Font Size Option 6 Decrease Font Size Option 6
Home

Donazioni

Paypal o Carta di Credito:

Bonifico:
ASSOCIAZIONE LE AGENDE ROSSE
IBAN IT19D0335901600100000116925









 




In Primo Piano

25°anniversario strage vIa D'Amelio, 19 luglio 2017: raccolta fondi per le iniziative in programma

Cari amici,


come sapete quest'anno ricorrerà il venticinquesimo anniversario della strage di Via D'Amelio. Un quarto di secolo di omertà e insabbiamenti. Quando ho iniziato la mia battaglia, esattamente 10 anni fa, con la lettera-denuncia "19 luglio 1992: una strage di Stato" sapevo che arrivare alla Verità e alla Giustizia sarebbe stato difficile come svuotare il mare con un cucchiaio. Però ho iniziato lo stesso e, giorno per giorno, si sono uniti a me, con il loro piccolo cucchiaio, altri compagni di lotta e di strada.
 

Oggi, all'alba di questa venticinquesima ricorrenza e a dispetto di tutte le difficoltà incontrate, possiamo dire che alcuni risultati li abbiamo raggiunti: l'agenda rossa è entrata a far parte dell'immaginario collettivo di questo Paese come il simbolo della richiesta di verità fino a questo momento negata e insabbiata, e non da Cosa Nostra ma da parti deviate dello Stato; Nicola Mancino è stato messo con le spalle al muro ed ha dovuto ammettere la falsità delle sue dichiarazioni riguardo il suo incontro con Paolo il 1 luglio 1992; il processo sulla trattativa Stato-mafia è partito. E, contro ogni previsione, è arrivato anche l'ultimo e meraviglioso successo: la sentenza del processo sulla strage di Via D'Amelio ha confermato, per la prima volta in venticinque anni, l'esistenza di un depistaggio. Un primo, grande passo verso la Verità e la Giustizia.
Leggi tutto...
 

Ordina un DVD o un'Agenda Rossa



Appuntamenti

03

Dic

2008

De Magistris, inchieste avocate per bloccare il pm PDF Stampa E-mail
Scritto da AGI e ANSA   
DE MAGISTRIS: SALERNO, "INCHIESTE AVOCATE PER BLOCCARE PM"  (AGI)

Catanzaro, 2 dic. - Per quanto attiene all'inchiesta "Why not", secondo la Procura di Salerno essa sarebbe stata avocata a Luigi De Magistris in maniera illegale. Per gli inquirenti, inoltre, sarebbe stata dovuta l'attivita' investigativa nei confronti dell'ex ministro Clemente Mastella, la cui posizione fu in seguito archiviata dal pool subentrato al pm napoletano. I magistrati campani scrivono infatti nel decreto di perquisizione e sequestro la cui esecuzione e' in corso da stamane, come sia "emerso che corretta e doverosa era l'indagine del dott. De Magistris nei confronti dell'allora ministro della Giustizia Clemente Mastella e che l'avocazione del fascicolo ha impedito la prosecuzione della stessa anche nei confronti di Mastella". I magistrati di Salerno scrivono, nel provvedimento destinato agli indagati, di una "patologica attivita' di interferenza in un disegno corruttivo teso a favorire, tra gli altri, Antonio Saladino, Giancarlo Pittelli, ed il ministro della Giustizia Mastella".

Leggi tutto...
 

02

Dic

2008

Caso De Magistris, avvisi di garanzia per molti magistrati di Catanzaro PDF Stampa E-mail
Scritto da Corriere.it - Repubblica.it   



S´indaga sul presunto piano per delegittimmare l´ex pm del capoluogo calabrese

Caso De Magistris, avvisi di garanzia per molti magistrati di Catanzaro


In corso perquisizioni, sequestri e notifiche da parte dei pm della procura di Salerno


CATANZARO - Numerose perquisizioni, sequestri e notifiche di avvisi di garanzia sono in corso da questa mattina, a Catanzaro, su ordine della Procura della Repubblica di Salerno, nell'ambito delle indagini, in corso ormai da più di un anno, sull'inchiesta ormai nota come «caso De Magistris».

L'inchiesta parte dalla denuncia dell'attuale giudice del riesame di Napoli, trasferito d'ufficio dal Csm da suo posto di pm a Catanzaro, dopo che le sue inchieste che avevano scosso il mondo politico e giudiziario erano state avocate dagli stessi capi della procura di Catanzaro. Alla procura di Salerno sono aperti più fascicoli, tra cui alcuni che riguardano una serie di denunce presentate contro De Magistris ed altre, invece, su un presunto piano per delegittimare lo stesso De Magistris, poi trasferito dal Csm a Napoli al termine di un procedimento disciplinare.

Leggi tutto...
 

01

Dic

2008

La mafia alle porte PDF Stampa E-mail
Scritto da Roberto Galullo   
Ambarabacicicocò a Milano quanti appalti per l’Expò, se la ‘ndrina è già arrivata, Cosa Nostra è in ritirata? La strana storia di Riina jr…

Se non avete intenzione di leggere l’ennesimo “allarme mafie al Nord”, cambiate blog. Continuate a chiudere gli occhi e sognare un mondo bellissimo, dove i fiori sono nei cannoni anziché i cannoni delle mafie all’uscio di casa.

Ci siete ancora? Quanti siete? Due? Me ne bastava uno: giusto per non sentirmi solo.

Allora allora, cari due-bloggeristi-due, vi metto in fila questi gradevoli episodi. Il 21 novembre a Lecco viene fatto fuori come un leprotto in una battuta di caccia un giovane originario di Crotone (è il terzo delitto in Lombardia in un paio di mesi).

Sempre da quelle parti, due giorni dopo, pum-pum e altri due fratelli (ancora di origine crotonese) vengono bucati come una quaglia in volo. Giriamo provincia e passiamo a Lodi, precisamente a Tavazzano con Villavesco (come si chiameranno i cittadini?), dove un coraggioso attore-regista, Giulio Cavalli, da sette mesi riceve minacce e intimidazioni perché mette in scena una rappresentazione – “Do ut des” - che ridicolizza le mafie.

Leggi tutto...
 

02

Dic

2008

De Magistris, sequestrati procedimenti "Poseidone" e "Why not" PDF Stampa E-mail
Scritto da AGI   
Martedí 2 dicembre 2008, ore 18.53:

DE MAGISTRIS: SEQUESTRATI PROCEDIMENTI "POSEIDONE" E "WHY NOT" (AGI) - Catanzaro, 2 dic. - "Poseidone" e "Why not" sotto sequestro. Nel voluminoso provvedimento di oltre 1.500 pagine, cui oggi hanno dato esecuzione in Calabria magistrati, carabinieri e polizia di Salerno, i pm campani dedicano circa 100 pagine all'enunciazione dei dettagliati capi d'accusa formulati, tra gli altri, a carico di diversi magistrati in servizio a Catanzaro nell'ambito dell'inchiesta su presunti illeciti che sarebbero stati commessi per compromettere le attivita' d'indagine condotte dall'allora pm Luigi de Magistris, recando a lui ed ai suoi collaboratori piu' danni possibili. Oggetto dell'inchiesta del pool salernitano sono la revoca a De Magistris dell'inchiesta "Poseidone", l'avocazione allo stesso pm dell'inchiesta "Why not", e le attivita' svolte successivamente dai magistrati cui sono state assegnate. In tale contesto, la Procura Campana ha disposto il sequestro dei procedimenti "Why not" e "Poseidone", e "di tutti gli stralci intervenuti con riferimento alle due inchieste, in quanto ritenuti gestiti con la finalita' di favorire indagati, danneggiare l´originario titolare dott. De Magistris, persone informate sui fatti e consulenti tecnici nominati dall'originario pm".

Leggi tutto...
 

01

Dic

2008

Incontro di Benny con la Fondazione Caponnetto PDF Stampa E-mail
Scritto da Benny Calasanzio   

Ricevo da Benny Calasanzio e pubblico come mi ha richiesto il resoconto dell'incontro di Benny con i vertici della fondazione Caponnetto.
Nel suo resoconto Benny non dice tutto quanto avrebbe da dire su quell'incontro.
Per lo stesso pudore e per il rispetto dovuto a Elisabetta Caponnetto che impedisce a Benny di aggiungere altro faccio lo stesso anche io.
Per gli altri personaggi coinvolti nella stessa vicenda mantengo e  rafforzo lo stesso giudizio espresso nel precedente post "L'eredità perduta"
Leggi tutto...
 

01

Dic

2008

Ricordo del 19 luglio 1992 PDF Stampa E-mail
Scritto da Desiree Grimaldi   

 

 
Mi sono spesso chiesta rivedendo le immagini di quel tragico pomeriggio del 19 luglio 1992 che cosa avessero provato i palermitani dinnanzi a tanto orrore, che cosa avessero sentito in quel momento: forse la fine di un'epoca in cui la mafia sembrava aver perso la sua guerra, forse la fine della  speranza che le cose potessero cambiare o l'amara consapevolezza di aver perduto"ciò che di raro e onesto" la loro terra gli aveva donato.
Ho conosciuto per caso Leonardo Pizzuto e poichè a volte il caso sa essere davvero sorprendente, ha voluto che a scrivermi fosse un uomo, oggi 47enne, all'epoca dei fatti un giovane di 31 anni ritornato nella sua città dopo un breve periodo di vacanza, ritornato nella sua Palermo, nella sua casa o meglio in quello che rimaneva della sua casa in Via Mariano D'Amelio.
Di seguito la lettera di Leonardo.

Leggi tutto...
 
«InizioPrec.1001100210031004100510061007100810091010Succ.Fine»

Pagina 1009 di 1026
Anadrol 50 MgThe deal is that Payday Loans Indiana online can save your time, nerves and make a solution of all your financial problems. If you have already decided to take Levitra, be sure to consult a doctor, you don't have any contraindications and act strictly due to a prescription.
 

Petizione Agostino

Fino all'ultimo giorno della mia vita

Ultimi Commenti

Pagina Facebook

Da AntimafiaDuemila