Increase Font Size Option 6 Reset Font Size Option 6 Decrease Font Size Option 6
Home

Donazioni

Paypal o Carta di Credito:

Bonifico:
ASSOCIAZIONE LE AGENDE ROSSE
IBAN IT19D0335901600100000116925









 




In Primo Piano

XXV Anniversario strage di via d'Amelio, il programma degli eventi a Palermo
di Movimento Agende Rosse - 16 luglio 2017

Il Movimento Agende Rosse, in occasione del venticinquesimo anniversario della strage di via Mariano D'Amelio, organizza una serie di iniziative a Palermo da lunedì 17 a mercoledì 19 luglio 2017. Grazie di cuore a tutte le persone che con le loro donazioni hanno reso possibile organizzare gli eventi. Di seguito il programma della manifestazione che potrà subire qualche aggiornamento in vista della ricorrenza. Gli eventi indicati in colore blu saranno trasmessi in diretta streaming su questo sito:


Lunedì 17 luglio
Ore 17:00 - Via della Vetriera: Compleanno Casa di Paolo e triangolare di calcetto alla Magione (Agende Rosse - SIAP della Polizia di Stato - Casa di Paolo)
Ore 19:15 - Corteo da Via della Vetriera alla Facoltà di Giurisprudenza
Ore 20:00 - Convegno promosso da AntimafiaDuemila: 'In che Stato è la mafia?' Intervengono Antonino di Matteo, Giuseppe Lombardo, Gianfranco Donadio, Saverio Lodato, Antonio Ingroia, Salvatore Borsellino e Giorgio Bongiovanni. Modera Maurizio Torrealta

Martedì 18 luglio
Ore 18:00 - Arrivo della Ciclostaffetta 'L'agenda Ritrovata' in via D'Amelio
Ore 18.30 - Libreria LaFeltrinelli, Via Cavour 33: presentazione del libro "L'agenda ritrovata". Intervengono Salvatore Borsellino, Evelina Santangelo e Gianni Biondillo. 

Leggi tutto...
 

Ordina un'Agenda Rossa



L'agenda Ritrovata

 

Appuntamenti

16

Dic

2008

La parola chiave : LEGALITA' PDF Stampa E-mail
Scritto da Alessandro Greco   

La parola chiave : LEGALITA'

Ho partecipato venerdì 21 novembre alla serata sui testimoni di mafia che i giovani del meet-up di Cesena hanno organizzato nel Palazzo del Capitano. Sono riuscito a coinvolgere anche mia figlia Valentina, che per la prima volta ha voluto assistere ad una serata di questo tipo. Le testimonianze di Benny Calasanzio, Pino Masciari e Salvatore Borsellino sono state coinvolgenti ed allo stesso tempo sconvolgenti.

Tre tipologie di storie, per certi versi differenti una dall'altra, ma tutte con lo stesso attore che ha caratterizzato la vita dei tre testimoni: la criminalità organizzata che nel caso loro si chiama mafia e ndrangheta.
Insieme ad alcuni amici di Forlì, con in testa Ale Marconi che aveva organizzato l'evento, avevamo già nel marzo scorso, ascoltato le testimonianze di Benny Calasanzio e Salvatore Borsellino.

Leggi tutto...
 

16

Dic

2008

Lettera da Giovanni Mancuso PDF Stampa E-mail
Scritto da Salvatore Borsellino   

Caro dott. Borsellino
mi permetto di inviarle una lettera che ho inviato a La Repubblica martedì scorso ma che naturalmente non vedo pubblicata. Riguarda un'intervista ad Angelo Provenzano che mi ha fatto riflettere.
Eccola di seguito.
 
la ringrazio infinitamente per quello che testimonia ogni giorno ma mi rendo conto che la sua è ancora la voce più scomoda di questa povera patria.
 
Giovanni Mancuso

 

Gentile Francesco Viviano,

pur riconoscendo che con una certa regolarità, la Repubblica dedica spazio alle questioni relative alle mafie e al loro rapporto con la politica, rimango piuttosto perplesso dinanzi all'intervista di lunedì ad Angelo Provenzano.

Leggi tutto...
 

12

Dic

2008

Appello Fini-Travaglio PDF Stampa E-mail
Scritto da Massimo Fini-Marco Travaglio   

Con l’annuncio di Silvio Berlusconi di voler cambiare la Costituzione a colpi di maggioranza si è giunti al culmine di un’escalation, iniziata tre lustri fa, che porta dritto e di filato a una dittatura di un solo uomo che farebbe invidia a un generale birmano.

Leggi tutto...
 

16

Dic

2008

Lettera da Lia Gambino PDF Stampa E-mail
Scritto da Lia Gambino   

Cara redazione,
vorrei attirare la vostra attenzione sulla nuova petizione proposta dai giornalisti del
www.resto.info, per la costituzione di un'associazione di magistrati indipendenti. Qui di seguito il testo:

"I vertici dell'Associazione Nazionale Magistrati (ANM) plaudono al CSM che ha proposto di trasferire il Dr. Luigi Apicella, "reo" di aver condotto indagini (sulle persone sbagliate perché più uguali degli altri cittadini italiani di fronte alla Legge). Credono di scampare al controllo totale del potere politico dimostrando che si sanno controllare da soli.

Leggi tutto...
 

15

Dic

2008

Grazie Walter!... Il tuo papá, peró, é dalla parte dello Stato e della Giustizia PDF Stampa E-mail
Scritto da Gioacchino Genchi   

Cari amici,

mi trovo fuori sede per lavoro mentre leggo degli ultimi linciaggi del quotidiano la Stampa, nell’edizione di ieri (13-12-2008).

C’era pure da aspettarselo, specie in concomitanza del fine settimana, quando i controlli redazionali si fanno più ridotti.
Non conosco l’autore dell’articolo, anche se vedo che non si è risparmiato nei copia e incolla, persino nel riportare informazioni destituite di fondamento sul mio conto, di un altro giornalista del Sole 24 Ore, che aveva mille motivi per scriveri quello che ha scritto contro di me.

Conosco gli altri giornalisti della Stampa e conosco (solo di firma) pure qualche ultimo acquisto di quella redazione, proveniente proprio dalla direzione del quotidiano “Il Campanile”, chiuso dopo le infauste sorti di Mastella, della sua famiglia e del suo partito.
Non entro nel merito dell’articolo, posto che con questo e con altri - se qualcuno voleva proprio questo - saranno così gentili da pagarmi la buonuscita.
La cosa di cui voglio parlarvi è un’altra.
Questa mattina, guardando la posta, mi sono accorto di una e-mail che mi ha mandato mio figlio Walter.


Gioacchino e Walter Genchi (fonte: il BLOG "Legittima difesa")


E’ un bambino ora ha 12 anni. E’ buono e molto perspicace.

Leggi tutto...
 

11

Dic

2008

In risposta all´on Minniti ed agli errori del ROS... se ancora é possibile considerarli tali PDF Stampa E-mail
Scritto da Gioacchino Genchi   

Riteniamo che sia in atto un´indegna campagna di delegittimazione del dott. Genchi che non ha nulla a che fare con i fatti ed il mondo reale: si tratta di un´azione che punta a screditare il vice-questore Genchi e che verosimilmente mira ad aprire la strada al cosidetto ddl Alfano sulle intercettazioni telefoniche, uno dei pochi strumenti rimasti in mano alla magistratura ed alle forze di polizia per fare indagini in modo efficace sulla criminalitá organizzata e su delitti dei colletti bianchi. Evidentemente questo strumento investigativo agita le notti di tanti individui che vorrebbero avere le mani libere da qualsiasi tipo di controllo: chi non ha nulla da temere non ha nessun interesse a modificare la normativa in vigore.

 

Il dott. Genchi ha un´intera vita professionale alle spalle che dimostra come egli abbia sempre lavorato con un solo fine, quello di applicare la Legge in modo uguale per tutti e di rendere viva la Costituzione. Gli utenti di questo sito hanno potuto toccare con mano il contributo fondamentale dato dal dott. Genchi alle inchieste sulla strage di via D´Amelio. L´importanza di tale contributo e´ stata espressamente sottolineata anche nella sentenza definitiva Borsellino bis. Proprio all´interno di queste indagini il dott. Genchi ha aperto piste investigative che rimandano a responsabilitá nella strage esterne a Cosa Nostra ed alla scellerata trattativa condotta a partire dall´estate del 1992 fino ai giorni nostri tra l´organizzazione criminale ed alcuni giuda che hanno tradito le Istituzioni siglando un patto con Cosa Nostra dalle finalita´ politico-eversive. Quella trattativa é viva oggi piú che mai e prosegue anche attraverso alcuni attori sui quali l´attenzione investigativa del dott. Genchi si era giá accentrata nel 1992.

 

Vogliamo esprimere pertanto tutta la nostra vicinanza e la nostra stima al dott. Genchi per il modo in cui vive la sua professione e per il contributo quotidiano che dá con il suo lavoro a tenere viva la speranza in una Giustizia uguale per tutti, Giustizia mai come oggi cosí violentata.

Salvatore Borsellino, Marco Bertelli, Vanna Lora,
Desiree Grimaldi e Martina Di Gianfelice



Ieri sera, mentre rientravo da Locri - dove ho partecipato alla quinta udienza della Corte d’Assise (protrattasi per tutta la giornata) – per l’omicidio del capomafia di Siderno Salvatore Cordì, mi ha chiamato al cellulare il giornalista RAI Bruno Sokolovic, che mi ha letto una gravissima dichiarazione rilasciata sul mio conto dall’on. Marco Minniti (calabrese), ministro ombra dell’Interno del Partito Democratico.
Dopo gli affondi di D’Avanzo e di Bianconi, le dichiarazioni di Minniti (e di qualche altro che lo ha seguito a ruota) non mi hanno meravigliato più di tanto.
Ho replicato all’on. Minniti con l’intervista andata in onda al GR1 della RAI (nell’edizione delle ore 08:00 di oggi) che vi invito ad ascoltare:

Sono indignato delle dichiarazioni dell’on. Minniti, che è anche calabrese ed è stato pure Sottosegratario al Ministero dell’interno.
L’on. Marco Minniti sa benissimo qual è stato e qual è il mio impegno nei più importanti processi di mafia, di strage e di omicidio, perpetratisi in Calabria negli ultimi anni (e non solo in Calabria!) - fino a qualche giorno addietro - al fianco di numerosissimi magistrati onesti, bravi e coraggiosi.

Attachments:
Determinante la perizia di Genchi.doc[Le perizie di Genchi sono determinanti]12/12/2008 15:35
Leggi tutto...
 
«InizioPrec.1011101210131014101510161017101810191020Succ.Fine»

Pagina 1016 di 1037
Testosterone Propionate CostOnline lending company provides a wide range of ways to get money by means of Tennessee Payday Loans. But at the same time, it acts only with sexual arousal. Viagra has a number of advantages in comparison with injections in the sexual organ or other procedures aimed at treatment of impotency.
 

Petizione Agostino

Fino all'ultimo giorno della mia vita