Increase Font Size Option 6 Reset Font Size Option 6 Decrease Font Size Option 6
Home

Donazioni

Paypal o Carta di Credito:

Bonifico:
ASSOCIAZIONE LE AGENDE ROSSE
IBAN IT19D0335901600100000116925









 




In Primo Piano

XXV Anniversario strage di via d'Amelio, il programma degli eventi a Palermo
di Movimento Agende Rosse - 16 luglio 2017

Il Movimento Agende Rosse, in occasione del venticinquesimo anniversario della strage di via Mariano D'Amelio, organizza una serie di iniziative a Palermo da lunedì 17 a mercoledì 19 luglio 2017. Grazie di cuore a tutte le persone che con le loro donazioni hanno reso possibile organizzare gli eventi. Di seguito il programma della manifestazione che potrà subire qualche aggiornamento in vista della ricorrenza. Gli eventi indicati in colore blu saranno trasmessi in diretta streaming su questo sito:


Lunedì 17 luglio
Ore 17:00 - Via della Vetriera: Compleanno Casa di Paolo e triangolare di calcetto alla Magione (Agende Rosse - SIAP della Polizia di Stato - Casa di Paolo)
Ore 19:15 - Corteo da Via della Vetriera alla Facoltà di Giurisprudenza
Ore 20:00 - Convegno promosso da AntimafiaDuemila: 'In che Stato è la mafia?' Intervengono Antonino di Matteo, Giuseppe Lombardo, Gianfranco Donadio, Saverio Lodato, Antonio Ingroia, Salvatore Borsellino e Giorgio Bongiovanni. Modera Maurizio Torrealta

Martedì 18 luglio
Ore 18:00 - Arrivo della Ciclostaffetta 'L'agenda Ritrovata' in via D'Amelio
Ore 18.30 - Libreria LaFeltrinelli, Via Cavour 33: presentazione del libro "L'agenda ritrovata". Intervengono Salvatore Borsellino, Evelina Santangelo e Gianni Biondillo. 

Leggi tutto...
 

Ordina un'Agenda Rossa



L'agenda Ritrovata

 

Appuntamenti

02

Dic

2008

De Magistris, sequestrati procedimenti "Poseidone" e "Why not" PDF Stampa E-mail
Scritto da AGI   
Martedí 2 dicembre 2008, ore 18.53:

DE MAGISTRIS: SEQUESTRATI PROCEDIMENTI "POSEIDONE" E "WHY NOT" (AGI) - Catanzaro, 2 dic. - "Poseidone" e "Why not" sotto sequestro. Nel voluminoso provvedimento di oltre 1.500 pagine, cui oggi hanno dato esecuzione in Calabria magistrati, carabinieri e polizia di Salerno, i pm campani dedicano circa 100 pagine all'enunciazione dei dettagliati capi d'accusa formulati, tra gli altri, a carico di diversi magistrati in servizio a Catanzaro nell'ambito dell'inchiesta su presunti illeciti che sarebbero stati commessi per compromettere le attivita' d'indagine condotte dall'allora pm Luigi de Magistris, recando a lui ed ai suoi collaboratori piu' danni possibili. Oggetto dell'inchiesta del pool salernitano sono la revoca a De Magistris dell'inchiesta "Poseidone", l'avocazione allo stesso pm dell'inchiesta "Why not", e le attivita' svolte successivamente dai magistrati cui sono state assegnate. In tale contesto, la Procura Campana ha disposto il sequestro dei procedimenti "Why not" e "Poseidone", e "di tutti gli stralci intervenuti con riferimento alle due inchieste, in quanto ritenuti gestiti con la finalita' di favorire indagati, danneggiare l´originario titolare dott. De Magistris, persone informate sui fatti e consulenti tecnici nominati dall'originario pm".

Leggi tutto...
 

01

Dic

2008

Incontro di Benny con la Fondazione Caponnetto PDF Stampa E-mail
Scritto da Benny Calasanzio   

Ricevo da Benny Calasanzio e pubblico come mi ha richiesto il resoconto dell'incontro di Benny con i vertici della fondazione Caponnetto.
Nel suo resoconto Benny non dice tutto quanto avrebbe da dire su quell'incontro.
Per lo stesso pudore e per il rispetto dovuto a Elisabetta Caponnetto che impedisce a Benny di aggiungere altro faccio lo stesso anche io.
Per gli altri personaggi coinvolti nella stessa vicenda mantengo e  rafforzo lo stesso giudizio espresso nel precedente post "L'eredità perduta"
Leggi tutto...
 

01

Dic

2008

Ricordo del 19 luglio 1992 PDF Stampa E-mail
Scritto da Desiree Grimaldi   

 

 
Mi sono spesso chiesta rivedendo le immagini di quel tragico pomeriggio del 19 luglio 1992 che cosa avessero provato i palermitani dinnanzi a tanto orrore, che cosa avessero sentito in quel momento: forse la fine di un'epoca in cui la mafia sembrava aver perso la sua guerra, forse la fine della  speranza che le cose potessero cambiare o l'amara consapevolezza di aver perduto"ciò che di raro e onesto" la loro terra gli aveva donato.
Ho conosciuto per caso Leonardo Pizzuto e poichè a volte il caso sa essere davvero sorprendente, ha voluto che a scrivermi fosse un uomo, oggi 47enne, all'epoca dei fatti un giovane di 31 anni ritornato nella sua città dopo un breve periodo di vacanza, ritornato nella sua Palermo, nella sua casa o meglio in quello che rimaneva della sua casa in Via Mariano D'Amelio.
Di seguito la lettera di Leonardo.

Leggi tutto...
 

02

Dic

2008

Caso De Magistris, avvisi di garanzia per molti magistrati di Catanzaro PDF Stampa E-mail
Scritto da Corriere.it - Repubblica.it   



S´indaga sul presunto piano per delegittimmare l´ex pm del capoluogo calabrese

Caso De Magistris, avvisi di garanzia per molti magistrati di Catanzaro


In corso perquisizioni, sequestri e notifiche da parte dei pm della procura di Salerno


CATANZARO - Numerose perquisizioni, sequestri e notifiche di avvisi di garanzia sono in corso da questa mattina, a Catanzaro, su ordine della Procura della Repubblica di Salerno, nell'ambito delle indagini, in corso ormai da più di un anno, sull'inchiesta ormai nota come «caso De Magistris».

L'inchiesta parte dalla denuncia dell'attuale giudice del riesame di Napoli, trasferito d'ufficio dal Csm da suo posto di pm a Catanzaro, dopo che le sue inchieste che avevano scosso il mondo politico e giudiziario erano state avocate dagli stessi capi della procura di Catanzaro. Alla procura di Salerno sono aperti più fascicoli, tra cui alcuni che riguardano una serie di denunce presentate contro De Magistris ed altre, invece, su un presunto piano per delegittimare lo stesso De Magistris, poi trasferito dal Csm a Napoli al termine di un procedimento disciplinare.

Leggi tutto...
 

01

Dic

2008

La mafia alle porte PDF Stampa E-mail
Scritto da Roberto Galullo   
Ambarabacicicocò a Milano quanti appalti per l’Expò, se la ‘ndrina è già arrivata, Cosa Nostra è in ritirata? La strana storia di Riina jr…

Se non avete intenzione di leggere l’ennesimo “allarme mafie al Nord”, cambiate blog. Continuate a chiudere gli occhi e sognare un mondo bellissimo, dove i fiori sono nei cannoni anziché i cannoni delle mafie all’uscio di casa.

Ci siete ancora? Quanti siete? Due? Me ne bastava uno: giusto per non sentirmi solo.

Allora allora, cari due-bloggeristi-due, vi metto in fila questi gradevoli episodi. Il 21 novembre a Lecco viene fatto fuori come un leprotto in una battuta di caccia un giovane originario di Crotone (è il terzo delitto in Lombardia in un paio di mesi).

Sempre da quelle parti, due giorni dopo, pum-pum e altri due fratelli (ancora di origine crotonese) vengono bucati come una quaglia in volo. Giriamo provincia e passiamo a Lodi, precisamente a Tavazzano con Villavesco (come si chiameranno i cittadini?), dove un coraggioso attore-regista, Giulio Cavalli, da sette mesi riceve minacce e intimidazioni perché mette in scena una rappresentazione – “Do ut des” - che ridicolizza le mafie.

Leggi tutto...
 

30

Nov

2008

Nel mirino PDF Stampa E-mail
Scritto da Benny Calasanzio - Salvatore Borsellino   












Solo tre giorni fa abbiamo scritto assieme, reputando l’accaduto insostenibile, una lettera a Giulio Cavalli, attore teatrale, per le intimidazioni mafiose subite. Mentre siamo impegnati per due conferenze nelle Marche ci giunge la notizia di questa ennesima intimidazione contro un intellettuale conosciuto e stimato nel campo dell’antimafia dei poveri, Michele Cagnazzo, scrittore e criminalista pugliese.
 
Attachments:
Comunicato stampa.DOC[Comunicato stampa]30/11/2008 16:40
Denuncia.1.JPG[Denuncia.1]30/11/2008 16:36
Denuncia.2.JPG[Denuncia.2]30/11/2008 16:38
Leggi tutto...
 
«InizioPrec.1011101210131014101510161017101810191020Succ.Fine»

Pagina 1020 di 1037
Testosterone Enanthate Canada. Of course, the choice is not that easy, as there exist great number of different preparations. Notwithstanding, Cialis is the one that definitely differs from all other products.
 

Petizione Agostino

Fino all'ultimo giorno della mia vita