Increase Font Size Option 6 Reset Font Size Option 6 Decrease Font Size Option 6
Home

Donazioni

Paypal o Carta di Credito:

Bonifico:
ASSOCIAZIONE LE AGENDE ROSSE
IBAN IT19D0335901600100000116925









 




In Primo Piano

Via d'Amelio, dopo 25 anni nessun silenzio

di Miriam Cuccu e Francesca Mondin - 20 luglio 2017


Nessun minuto di silenzio quest’anno in via Mariano d’Amelio, ma un lungo momento in cui un migliaio di persone hanno scandito i nomi di Paolo Borsellino, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina, Claudio Traina e Agostino Catalano, uccisi 25 anni fa nella strage del 19 luglio 1992. All’evento organizzato dal Movimento Agende Rosse sono presenti, tra gli altri, Nino Di Matteo e Roberto Tartaglia, pm del processo trattativa Stato-mafia, Antonio Ingroia, ex magistrato di Palermo, il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e quello di Messina, Renato Accorinti, Ferdinando Imposimato, Presidente della Corte di Cassazione, e Giulia Sarti, componente M5S e della Commissione parlamentare antimafia.


Mentre una giovane sul palco canta l’inno d’Italia, sul balcone della famiglia Borsellino campeggiano sei figure di cartone a grandezza naturale: sono quelle del giudice ucciso e dei cinque agenti di scorta. Quasi a voler osservare la folla che applaude attorno al palco ed ai familiari delle vittime. Che, ancora una volta, denunciano l’amara condizione dell’essere defraudati della verità sull’uccisione dei loro cari. Un boato inevitabilmente contrastante con i “silenzi di Stato” ed i “depistaggi” che hanno dato il nome a questa venticinquesima manifestazione, all’ombra dell’ulivo adornato di lettere e fazzoletti colorati piantato di fronte al cancello dove Paolo Borsellino sostò per l’ultima volta.
Leggi tutto...
 

Ordina un'Agenda Rossa



L'agenda Ritrovata

 

Appuntamenti

25

Ott

2008

Francesco Cossiga: Bisogna mandarli tutti all´ospedale PDF Stampa E-mail
Scritto da Dario Campolo   

Francesco Cossiga - Il Presidente "Emerito": "Bisogna mandarli tutti all'ospedale"

....bé, che dire un Presidente emerito che pensa e dice queste cose vuoi per sarcasmo, vuoi per provocazione, vuoi perché la testa gli dice così deve sicuramente assumersi le proprie responsabilità, andando incontro a pensieri naturali e tendenziosi nel considerare che a dirlo non è un santo sceso dal cielo ma anzi......,con il rischio che qualche scheletro dall' armadio prima o poi esca fuori, visto tutti i libri e i documenti che girano su internet sulla sua opaca/oscura figura.
Di seguito una breve storia di Cossiga per illustrare ai più giovani uno spaccato sul Presidente e per i più vecchi un ripasso, ma se con la lettura di questo virgolettato vi stuzzico l'appetito di sapere basta cercare sul mondo immenso che il web ci offre....www.google.it

Ma, cominciamo con il ricordare cosa Cossiga Il Presidente ha detto il 23 ottobre 2008 in un'intervista pubblicata da QN de il Giorno:

 

Leggi tutto...
 

23

Ott

2008

L'anticamera del fascismo PDF Stampa E-mail
Scritto da Dario Campolo   
L'anticamera del fascismo, questo è il titolo di oggi per via delle manifestazioni che si stanno svolgendo in tutta Italia nelle scuole e nelle università da parte degli studenti e professori seguiti da genitori per via della riforma "Gelmini" che va a colpire tutto il sistema istruzione.
Non voglio entrare nel merito del giusto o sbagliato perchè l'Italia è sempre stata il paese dei no ma quello che stiamo vedendo in questi giorni è quello che nessuno vorrebbe vedere. Ricordo da piccolo quando guardavo la televisione e vedevo nei vari Tg la gente che si picchiava, i poliziotti che caricavano, i fumogeni, le bombe carta e i vari striscioni di insulto.
Ma cosa sta succedendo? Oggi vedo in tv le immagini del decennio scorso si i ricordi visivi citati pocanzi con una differenza, non in Russia, non in Cina, non in Bulgaria, non in Turchia, ma in ITALIA. Cosa sta succedendo?
Leggi tutto...
 

22

Ott

2008

Incontro alla Provincia di Cosenza PDF Stampa E-mail
Scritto da Salvatore Borsellino   

Ho il dovere di aggiungere una nota in testa a questo post perchè involontariamente, per suo tramite, ho ferito una persona che non lo meritava affatto, Daniela Caprino.
La avevo conosciuta tramite questo sito e da subito mi aveva detto che voleva invitarmi a parlare nella sua Calabria e alla fine era finalmente riuscita a realizzare il suo desiderio.
Non la ho mai incontrata, la ho conosciuta tramite questa presentazione di se stessa, che, spero non me ne vorrà se riporto di seguito:

Leggi tutto...
 

24

Ott

2008

E allora chi ha rubato l´agenda rossa? PDF Stampa E-mail
Scritto da Giuseppe Lo Bianco   

di GIUSEPPE LO BIANCO 


PALERMO – Un uomo in borghese con una borsa di cuoio in mano,  l’espressione assorta, la gamba protesa in avanti nell’atto di camminare: la foto a colori e’ nitida, ed e’ un reperto prezioso e raro: e’ la foto di uno dei misteri italiani. Per intenderci, e’ come se fosse arrivata a noi la foto di un
uomo che apre la cassaforte di Dalla Chiesa a Villa Paino la sera del suo omicidio, il 3 settembre del 1982, la foto di chi prese in consegna le carte di Moro dal covo di via Montenevoso dalle mani del colonnello Umberto Bonaventura, restituendone poco piu’ di due terzi, la foto della lettera letta con enfatica suspence dal bandito Giuliano e poi bruciata poco prima di partecipare alla strage di Portella della Ginestra o quella degli appunti informatici di Giovanni Falcone spariti dal suo data bank probabilmente il giorno stesso della strage di Capaci.

Leggi tutto...
 

22

Ott

2008

Grazie PDF Stampa E-mail
Scritto da Salvatore Borsellino   
A partire dal mese di gennaio per motivi familiari, di salute e di lavoro sarò costretto a ridurre i miei impegni relativi agli incontri che faccio in giro per l'Italia riducendoli a non più di uno alla settimana.
Il ritmo che ho tenuto finora, arrivando anche a tre incontri in una settimana e in località distanti tra di loro mi sta causando qualche problema: non riesco più a vedere i miei figli che, non abitando più insieme a me, avevo l'occasione di vedere solo il sabato, lo stress emotivo degli incontri, sempre molto coinvolgenti grazie alla passione di chi incontro, non è semplice da assorbire e non mi posso permettere di trascurare troppo il mio lavoro che, a sua volta, mi permette di non avere problemi economici nel viaggiare in lungo e in largo per gli incontri che faccio in tutta Italia.
Leggi tutto...
 

21

Ott

2008

Tutti i processi di Berlusconi PDF Stampa E-mail
Scritto da Dario Campolo   
Basta non se ne può più, ogni giorno il Governo Italiano emana decreti a colpi di fiducia, e di fiducia gli Italiani ne hanno tanta, non è possibile che il 63% degli Italiani stia con Berlusconi.
Ormai non c'è nessuno più che si scandalizza e questo mi fa temere per il futuro, perché? semplice:
Se si paga una mazzetta per avere un favore..... ......ma si lo fanno tutti.
Un politico aiuta un mafioso........ .....ma si cosa vuoi che sia.
Un falso in bilancio...... .....ma si con tutte le tasse che si pagano.
Favoreggiamento alla mafia..... .....ma si dai i soliti giudici comunisti.....e così via.....
Potremmo andare avanti per delle ore a fare esempi su esempi, ma si badi bene, dalla realtà che ci circonda; la questione rischia di degenerare e sapete perché?
Perché la gente si sta abituando all'illegalità e tutto ciò porta a percepire l'anormale come normale.
Certo, l'insegnamento che ci arriva dall'alto è questo: "Vuoi fare i soldi? devi fottere il prossimo", eh si è proprio così.
Leggi tutto...
 
«InizioPrec.1031103210331034103510361037103810391040Succ.Fine»

Pagina 1034 di 1040
Bulk MuscleThe main criterion for them is your ability to repay any Wisconsin Loans Online, they are not interested in your previous attempts, the current one is all that matters. What can cause long-term use of Canadian Viagra? In the network and other sources of information, there is no reliable data on the long-term use of Viagra and its negative effects on the body.
 

Petizione Agostino

Fino all'ultimo giorno della mia vita