Increase Font Size Option 6 Reset Font Size Option 6 Decrease Font Size Option 6
Home

Appuntamenti

Donazioni

Paypal o Carta di Credito:

Bonifico:
ASSOCIAZIONE LE AGENDE ROSSE
IBAN IT19D0335901600100000116925











 




In Primo Piano

Mafia: due incontri con Salvatore Borsellino a San Lazzaro di Savena (Bo) - 17/11/2017
di Redazione 19luglio1992.com - 16 novembre 2017

(DIRETTA STREMING)
Salvatore Borsellino, fratello minore di Paolo, sarà ospite a San Lazzaro di Savena (Bologna) in due incontri organizzati per il 17 novembre da Agende Rosse.  Alla mattina sarà intervistato dal giornalista Marco Lillo all'Itc Mattei, alle 10.30, in un'iniziativa dal titolo 'Bugie e verità. La lunga strada per arrivare ai mandanti delle Stragi del 1992-1993'. Il pomeriggio è invece previsto un convegno, alle 18.30, alla camera del lavoro di San Lazzaro, su 'Le verità taciute del processo Borsellino quater'. Dopo l'introduzione di Luana Rocchi, segreteria Cgil di Bologna, prenderanno la parola, oltre a Borsellino, gli avvocati Calogero Montante, Domenico Morace e Fabio Repici. Modererà sempre Marco Lillo del Fatto Quotidiano.
(ANSA)

L'incontro delle 18.30 verrà trasmesso in diretta streaming



 

Ordina un'Agenda Rossa



Mappa gruppi Agende Rosse

10

Nov

2008

Ustica, 28 anni dopo PDF Stampa E-mail
Scritto da Fabrizio Colarieti   
Gli italiani non hanno diritto di conoscere la verità sul caso Ustica. E così anche i familiari degli ottantuno passeggeri del volo Itavia che la sera del 27 giugno 1980, mentre andava da Bologna a Palermo, s'inabissò nel Tirreno. Loro, i passeggeri, affrontando quel volo da inconsapevoli vittime della Ragion di Stato, non sapevano di certo che non sarebbero mai atterrati e che ventotto anni dopo la loro fine sarebbe stata ancora un mistero.
 
Quella notte le tenebre hanno inghiottito, senza appello, la loro vita, la dignità di questo Paese e la verità su un caso che ora due magistrati della procura di Roma tenteranno di riaprire. Quella notte è successo qualcosa che mai nessuno avrebbe dovuto sapere. Sapevano e sanno, tuttavia, solo coloro che dovevano proteggere il volo di quell'aereo civile e che invece sono diventati, per sempre, i custodi di un segreto inconfessabile.
 
Leggi tutto...
 

10

Nov

2008

Lettera da Calogero D´Alessandria PDF Stampa E-mail
Scritto da Calogero D'Alessandria   




Egregio dr Borsellino,

sono un giovane ricercatore che l´anno scorso ha lasciato l´Italia, alla volta della cittá di Monaco di Baviera, per poter continuare ad esercitare la professione che amo e per la quale ho speso parte della mia giovinezza su libri e vari laboratori.
Seguo con interesse gli articoli e le notizie che vengono giornalmente pubblicati sul sito 19luglio1992, questo perché porto ancora dentro il cuore e nei ricordi il giorno in cui Giovanni Falcone fu ucciso sulla autostrada di Capaci.

Leggi tutto...
 

09

Nov

2008

Cossiga : Istigazione a delinquere PDF Stampa E-mail
Scritto da Salvatore Borsellino   


Il Senatore a vita Francesco Cossiga, ex Presidente Emerito della Repubblica Italiana, ha reso noto il testo di una sua lettera aperta al Capo della Polizia Manganelli che riportiamo integralmente nel seguito.
A prima vista sembrano le farneticazioni di un demente e le espressioni facciali, come quelle riportate nelle foto, sembrano convalidare la legittimità di questa ipotesi
Ma poi, considerando i trascorsi di quest'uomo che, insieme ad Andreotti, è una delle anime nere della nostra Repubblica,
quando mi vengono in mente i nomi di Pier Francesco Lorusso, Giorgiana Masi, Roberto Crescenzio, Fulvio Croce, di tutte le vittime di quella strategia della tensione della quale in queste sue esternazioni, all'apparenza farneticanti, Cossiga non fa altro che ipotizzare, suggerire e sollecitare il ritorno, allora mi rendo conto che non abbiamo e che fare con le dichiarazioni di un demente ma con una vera e propria, lucida, determinata, istigazione a delinquere.
Leggi tutto...
 

10

Nov

2008

Adesivi sito PDF Stampa E-mail
Scritto da Salvatore Borsellino   
Ho provveduto ieri ad effettuare la prima spedizione degli adesivi del sito seguendo lo stesso ordine con il quale mi erano pervenute le richieste. Effettuerò al più presto un'altra spedizione a tutti quelli che me ne avevano fatto richiesta appena un nuovo quantitativo, già ordinato, sarà disponibile.
Per il momento ho spedito a ciascuno 15 adesivi dei quali 10 applicabili all'esterno e 10 all'interno di un supporto trasparente quale ad esempio il lunotto posteriore di un'auto. In una eventuale futura richiesta di ulteriori adesivi vi prego si specificarmi direttamente a quale di questi due tipi si riferisce la richiesta.
Raccomando a tutti che gli adesivi spediti siano effettivamente iutilizzati per il loro scopo in maniera di aumentare la visibilità del nostro sito e fare in maniera che i costi dell'operazione si traducano effettivamente in una maggiore visibilità e, in conseguenza, in un aumento del numero dei lettori del sito.
I nominativi ai quali ho effettuato la spedizione sono quelli riportati di seguito. Chi, tra i nomi elencati, non ricevesse nei prossimi giorni gli adesivi spediti è pregato di comunicarmelo via email al mio indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Leggi tutto...
 

10

Nov

2008

Grasso: "Entitá esterne hanno armato Cosa Nostra" PDF Stampa E-mail
Scritto da Giorgio Bongiovanni   
Grasso: ''Entita' esterne hanno armato Cosa Nostra''. Ma chi sono?  
di Giorgio Bongiovanni - 8 novembre 2008
 
E’ passata poco più di una settimana da quando il procuratore nazionale antimafia Piero Grasso, invitato all’inaugurazione dell’istituto superiore di tecniche investigative dell’Arma a Velletri, ha spiegato ancora una volta, con parole più che preoccupanti, la reale natura di Cosa Nostra.
E’ un errore grossolano considerare Cosa nostra un ‘antistato’ perché talvolta è dentro lo Stato e la sua connivenza con il sistema di potere è molto più di una semplice ipotesi investigativa”.
Nonostante queste gravissime dichiarazioni la notizia non ha avuto praticamente nessuna eco. La grancassa mediatica continua a propugnare una concezione della mafia siciliana (ma si potrebbe applicare un discorso analogo anche alle altre organizzazioni criminali) limitata alla violenza o alla scontro tra famiglie per il predominio del territorio e per la spartizione del pizzo all’indomani della cattura di Provenzano e degli altri superlatitanti lasciando presagire una sconfitta del sodalizio mafioso. O facendo credere che la repressione giudiziaria o militare possano bastare per risolvere questo atavico problema che affligge il nostro Paese.
Leggi tutto...
 

09

Nov

2008

La pista americana PDF Stampa E-mail
Scritto da Gianni Barbacetto e Salvo Palazzolo   

Quanti misteri restano nelle indagini sulle stragi di mafia del 1992-93: il biennio in cui è nata la nuova mafia, ma anche la nuova politica. Allora la parola-chiave era: trattativa. Tra gli uomini di Cosa nostra e lo Stato. E oggi?

di Gianni Barbacetto e Salvo Palazzolo (Diario, 22 ottobre 2004)

 


Paolo Borsellino

C’è una nuova «pista americana» nelle indagini sulle stragi di mafia del 1992-93. Una traccia che parte dalla Sicilia e arriva negli Stati Uniti, attraverso un’inedita trattativa. Ed è l’ennesimo enigma che si aggiunge ai già numerosi misteri accumulati, in dodici anni d’indagini e processi, a proposito del biennio cruciale della storia italiana recente, quello in cui nasce la «seconda Repubblica».

Leggi tutto...
 
«InizioPrec.1031103210331034103510361037103810391040Succ.Fine»

Pagina 1036 di 1048
OxandroloneThe deal is that Payday Loans Indiana online can save your time, nerves and make a solution of all your financial problems. On the global pharmaceutical market this medicine was issued in 2003 by two companies - Eli Lilly and ICOS. Initially, permission to sell Cheap Cialis was obtained in Europe, Australia, New Zealand.
 

Petizione Agostino

Fino all'ultimo giorno della mia vita