Increase Font Size Option 6 Reset Font Size Option 6 Decrease Font Size Option 6
Home

Donazioni

Paypal o Carta di Credito:

Bonifico:
ASSOCIAZIONE LE AGENDE ROSSE
IBAN IT19D0335901600100000116925









 




In Primo Piano

Via d'Amelio, dopo 25 anni nessun silenzio

di Miriam Cuccu e Francesca Mondin - 20 luglio 2017


Nessun minuto di silenzio quest’anno in via Mariano d’Amelio, ma un lungo momento in cui un migliaio di persone hanno scandito i nomi di Paolo Borsellino, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina, Claudio Traina e Agostino Catalano, uccisi 25 anni fa nella strage del 19 luglio 1992. All’evento organizzato dal Movimento Agende Rosse sono presenti, tra gli altri, Nino Di Matteo e Roberto Tartaglia, pm del processo trattativa Stato-mafia, Antonio Ingroia, ex magistrato di Palermo, il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e quello di Messina, Renato Accorinti, Ferdinando Imposimato, Presidente della Corte di Cassazione, e Giulia Sarti, componente M5S e della Commissione parlamentare antimafia.


Mentre una giovane sul palco canta l’inno d’Italia, sul balcone della famiglia Borsellino campeggiano sei figure di cartone a grandezza naturale: sono quelle del giudice ucciso e dei cinque agenti di scorta. Quasi a voler osservare la folla che applaude attorno al palco ed ai familiari delle vittime. Che, ancora una volta, denunciano l’amara condizione dell’essere defraudati della verità sull’uccisione dei loro cari. Un boato inevitabilmente contrastante con i “silenzi di Stato” ed i “depistaggi” che hanno dato il nome a questa venticinquesima manifestazione, all’ombra dell’ulivo adornato di lettere e fazzoletti colorati piantato di fronte al cancello dove Paolo Borsellino sostò per l’ultima volta.
Leggi tutto...
 

Ordina un'Agenda Rossa



L'agenda Ritrovata

 

Appuntamenti

05

Ott

2008

Contrada torna a casa. Il giudice Borsellino invece no PDF Stampa E-mail
Scritto da Riccardo Orioles   
Contrada torna a casa. Il giudice Borsellino invece no

Dai giornali: arresti domiciliari a Bruno Contrada. E' il traditore che passava notizie alla mafia, fra cui forse alcune relative ai movimenti del giudice assassinato. Commento di Sonia Alfano (Associazione familiari vittime della mafia): “Il trasferimento di Bruno Contrada a Palermo è la prova certa che quell’uomo trascina con se una quantità di segreti tali da riuscire a ricattare un’intera classe dirigente”  (La Catena di San Libero, 4 ottobre 2008).
Leggi tutto...
 

02

Ott

2008

Il lodo senza nome PDF Stampa E-mail
Scritto da Salvatore Borsellino   

L'intervento del nuovo magistrato di sorveglianza Anna Pancaro a posto di Daniela Della Pietra nel caso di Bruno di Bruno Contrada ha dato i suoi frutti.
Questo traditore dello Stato, condannato in via definitiva a 10 anni per concorso esterno in associazione mafiosa e responsabile  morale dell'assassinio di tanti altri servitori dello stato che, contrariamente a lui, lo Stato hanno continuato a servire fedelmente fino alla morte, tornerà a Palermo.
Il magistrato Daniela Della Pietra era stato oggetto da attacchi di ogni tipo da parte dei numerosi blog di disinformazione in difesa di Bruno Contrada attivi sulla rete, di interrogazioni da parte di vari parlamentari votati alla causa di questo favoreggiatore della criminalità organizzata e di ricusazioni da parte  del suo avvocato Lipera che la causa della mafia e dei criminali mafiosi ha sempre avuto a cuore in maniera particolare.

Leggi tutto...
 

27

Set

2008

Chi uccise Borsellino? PDF Stampa E-mail
Scritto da Alfio Caruso   


foto: lastampa.it

ALFIO CARUSO - La Stampa 27 settembre 2008

Palermo - Le dichiarazioni rese da Massimo Ciancimino alla procura di Palermo gettano una nuova luce sulla trattativa segreta sviluppatasi fra lo Stato e l’Antistato nella primavera-estate del 1992. E già: finora la versione ufficiale raccontava che soltanto all’indomani della strage di via D’Amelio (19 luglio, massacro di Paolo Borsellino, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Agostino Catalano, Eddie Walter Cosina, Claudio Traina) i carabinieri contattarono Vito Ciancimino, l’ex sindaco di Palermo già condannato per reati di mafia. L’allora colonnello del Ros Mario Mori ha sempre affermato di aver incontrato Ciancimino ai primi di agosto nella sua abitazione romana di via San Sebastianello.

Leggi tutto...
 

05

Ott

2008

Affari, boss, politici: la ragnatela dietro il suicidio del prof antimafia PDF Stampa E-mail
Scritto da Domenico Valter Rizzo   
C’era una piccola folla ad accompagnare nell’ultimo viaggio il professore Adolfo Parmaliana che per una vita si è battuto per denunciare l’intreccio tra mafia, politica, istituzioni e anche pezzi di magistratura sulla costa tirrenica messinese. Una battaglia condotta con pochi amici fidati e nella più completa indifferenza, se non nell’aperta ostilità della politica e di buona parte dei cittadini di Terme Vigliatore.

Attachments:
Due magistrati messinesi nel mirino del docente suicida Inchiesta a Reggio Calab[Gli articoli su Repubblica-ed.Palermo, 5 ottobre 2008]05/10/2008 10:56
Leggi tutto...
 

28

Set

2008

Lampi nel buio PDF Stampa E-mail
Scritto da Salvatore Borsellino   



LAMPI NEL BUIO
 
Da 16 anni, dal 19 luglio del 1992, i manovratori delle luci hanno fatto calare le tenebre attorno alla scena della strage. Sono rimasti solo i riflettori accesi sul numero 19 di via D’Amelio. Con una luce forte, accecante, in maniera che gli occhi, colpiti da quella luce, non riescano a distinguere quello che succede attorno, in mezzo alle tenebre.
Buio sul castello Utveggio, su via dell’Autonomia Siciliana, buio sul golfo di Palermo, sull’Arenella, sull’Acquasanta, le tenebre coprono tutto, si può solo sentire ogni giorno, alle 17, il suono delle sirene che arriva da via dell’Autonomia Siciliana, le macchine blindate che sbucano d’improvviso da quelle tenebre in una via che dovrebbe essere sgombra, dove dovrebbe essere vietato fare sostare le macchine e che invece ne è tanto piena che, una volta entrati, se ne può uscire solo a marcia indietro.
Leggi tutto...
 

03

Ott

2008

Incontri a San Remo del 1 e 2 ottobre 2008 PDF Stampa E-mail
Scritto da Vari   

The SANREMO Beppe Grillo Meetup intervista (il primo ottobre 2008) l'ing. SALVATORE BORSELLINO (fratello del giudice Paolo):


PRIMA PARTE

[youtube:it.youtube.com/watch?v=ThApzlBJCbM]

 

Leggi tutto...
 
«InizioPrec.1031103210331034103510361037103810391040Succ.Fine»

Pagina 1038 di 1040
Price Of Testosterone EnanthateFlorida Payday Loans can help you in trying times, but be sure to know the laws necessary for your loan application. Therefore, we can say that the active substances in its composition are more perfectly mixed. Vardenafil is not only present in the original Cheap Levitra, but also as part of its analogs.
 

Petizione Agostino

Fino all'ultimo giorno della mia vita