Increase Font Size Option 6 Reset Font Size Option 6 Decrease Font Size Option 6
Home Rubriche Ieri 4 Luglio 2009, a Pomigliano ......... (dedicato a Mauro De Mauro)
Ieri 4 Luglio 2009, a Pomigliano ......... (dedicato a Mauro De Mauro) PDF Stampa E-mail
Rubriche - Le vostre lettere
Scritto da Luigi Iovino   
Lunedì 13 Luglio 2009 23:15

Ieri a Pomigliano lo "Stato" si è svelato nella sua vera veste..., mancando a un dovere civico al quale non avrebbe dovuto sottrarsi...

Dedico questa mia lettera a Salvatore Borsellino, a Sonia Alfano, a Gioacchino Genchi, a Gianluca Manca, agli organizzatori e ai ragazzi del Meetup di Pomigliano, Luigi Di Maio, Roberto Ruocco e tutti gli altri.

....

Ho aspettato per scrivere qualcosa sulla manifestazione di ieri, 4 Luglio2009 a Pomigliano D’Arco, (NA)

Ho aspettato soprattutto di leggere i quotidiani, per vedere se il buon Pino Neri, aveva scritto qualcosa che gli avessero lasciato pubblicare... su “Il Mattino”, e, se qualcun altro, su altri quotidiani, avesse riportato l’evento...

Niente..., il vuoto...

 
Senza la nostra testimonianza, per il mondo, , la manifestazione nella quale alcune centinaia di noi abbiamo sudato (tantissimo...) abbiamo applaudito alzandoci spesso in piedi per testimoniare più forte la nostra vicinanza a Sonia, Salvatore, Gioacchino, Gianluca e a tutti i familiari delle vittime di mafia che non erano potuti venire, la manifestazione nella quale ci siamo commossi e... soprattutto indignati tantissimo..., - non c’è stata.
Riflettendo un po’ prima di decidere come raccontare quest’esperienza che segnerà positivamente il resto della mia vita, credo che la cosa più evidente era la presenza della MAFIA, una presenza forte, tangibile, nella mancanza di un qualsiasi rappresentante istituzionale...

Ieri, a Pomigliano D’Arco, ad accogliere una neo-eletta Parlamentare Europea non c’era lo Stato..., quindi c’era la mafia.

Non è un pensiero mio..., è stato già detto che dove c’è il vuoto istituzionale c’è uno spazio dove si infila il malaffare e questo malaffare è presente dove c’è un crimine in corso ma, lo è ancor di più, dove c’è l’assenza dello Stato.

E’ il nuovo modus-operandi della mafia del dopo Capaci e dopo via D’Amelio...

Non esserci fa meno rumore di esserci e produce uguali risultati, con il vantaggio che non mobilità le masse...

Tra i vari interventi di cittadini, un imprenditore di Avellino esposto ad attacchi camorristici ed estorsivi ha denunciato di sentirsi troppo solo..., gli manca lo Stato!

Io, ho denunciato la mancanza di intervento dello Stato in mio aiuto, mentre (volontariamente o meno non importa) è stato ed è vicino ai miei estorsori... (ancora adesso è la mancanza di azione giudiziaria e amministrativa a far sì che io resti vittima di estorsione...)

Angelo, della Terra dei Fuochi, ha denunciato la mancanza istituzionale, prima e adesso, a lasciar continuare i roghi di materiali tossici dei soliti noti... (Stessa ora, stessi luoghi, stessi criminali, stesse omissioni di atti di ufficio da parte di chi potrebbe controllare e non lo fa...,
insomma, il vuoto istituzionale...

Salvatore, Gioacchino, Gianluca e Sonia, anche per gli altri appartenenti alla Associazione vittime di mafia, hanno denunciato la mancanza
dello Stato prima e dopo la morte dei loro cari..., perché non era lo “Stato”, ma l’ANTI-STATO il loro interlocutore precedentemente alle loro uccisioni e non c’è ancora alcun “STATO” a difenderne il ricordo e cercando gli autori occulti degli agguati mafiosi...

Ieri ho mancato anch’io, per non voler apparire protagonista in una serata che aveva avuto un grandissimo spessore emotivo...

Mi ero riproposto, in un incontro dedicato ai familiari di vittime di mafia, di fare un omaggio a mia madre, De Mauro Maria Anna, ricordando un suo cugino, un uomo e un giornalista la cui mancanza, cioè il vuoto della sua presenza, causato dalla mafia, lo ha reso vivo e indimenticabile, nel mio pensiero, come in quello di tanti italiani...

Una mattina di Settembre del 1967 (avevo 13 anni) recandomi in cucina per la colazione, mia madre mi disse: Mio cugino è scomparso, non si trova più (aveva appreso la notizia in televisione...) quel cugino era, anzi è il giornalista Mauro De Mauro nel mio ricordo e in quello di tanti italiani, insieme a Giovanni Falcone, a Paolo Borsellino e a tutte le altre vittime di mafia. ancora vivo. mentre lo Stato, manca nel cercarne i
resti..., come ne avesse paura...

Pochi giorni fa, concludendo la lettura del libro del giornalista Ferruccio Pinotti e del giudice Luca Tescaroli, “Colletti Sporchi” ho trovato un passaggio dedicato a Lui e intendevo fargli omaggio, spero di averlo fatto adesso.

Al 19 Luglio 2009 a Palermo!
----
Luigi Iovino - www.luigiiovino.it


 

 

Comments:

Commenti
Cerca RSS
Solo gli utenti registrati possono inviare commenti!

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

  Trenbolone Bodybuildingshort term loans . Cialis Professional online is capableto release you reliably from the erection problems, its improved formula gives the new properties to the drug.