Increase Font Size Option 6 Reset Font Size Option 6 Decrease Font Size Option 6
Home Documenti GIP Reggio Calabria archivia indagine su magistrato Cisterna
GIP Reggio Calabria archivia indagine su magistrato Cisterna PDF Stampa E-mail
Documenti - Altri documenti
Scritto da Ansa   
Martedì 04 Dicembre 2012 20:05
CATANZARO, 4 DIC - Il giudice per le indagini preliminari di Reggio Calabria, Barbara Bennato, ha accolto la richiesta di archiviazione per l'inchiesta nei confronti dell'ex procuratore aggiunto della Dna, Alberto Cisterna. La richiesta di archiviazione era stata avanzata nel settembre scorso dal sostituto procuratore della Dda di Reggio Calabria, Beatrice Ronchi. Cisterna era indagato per corruzione in atti giudiziari dopo le dichiarazioni fatte dal collaboratore di giustizia Nino Lo Giudice. L'archiviazione risale al 26 novembre scorso ma e' stata diffusa stamane dal quotidiano on line Corriere della Calabria e confermata all'ANSA dal procuratore di Reggio Calabria Ottavio Sferlazza. La richiesta di archiviazione era stata depositata alla segreteria dell'Ufficio del gip nel settembre scorso e si componeva di circa 500 pagine. Nella richiesta i pm avevano spiegato dettagliatamente perche' non hanno creduto al boss pentito della 'ndrangheta Antonino Lo Giudice, che con le sue dichiarazioni aveva portato all'apertura dell'inchiesta nei confronti di Cisterna. Lo Giudice e' il pentito che si e' autoaccusato di essere l'ideatore degli attentati compiuti nel 2010 ai danni dei magistrati reggini. Il pentito, in un memoriale successivo all'inizio della sua collaborazione inviato ai giudici del Tribunale del riesame di Catanzaro, aveva sostenuto di avere saputo dal fratello Luciano che Cisterna si era interessato per la scarcerazione di un altro loro fratello, Maurizio, in cambio di un ''regalo'', lasciando intendere che si trattasse di soldi. Dopo queste affermazioni, Cisterna fini' nel registro degli indagati ed il 17 giugno del 2011 fu interrogato, nel suo ufficio alla Dna, dall'allora procuratore di Reggio Calabria, Giuseppe Pignatone e dal pm della Dda reggina Beatrice Ronchi. Cisterna ha sempre negato ogni addebito, affermando che i contatti con Lo Giudice erano finalizzati alla cattura dell'allora super latitante Pasquale Condello, detto il 'supremo' e che i suoi superiori erano informati di tutto. Ed ora giunge la parola fine alla vicenda giudiziaria che lo ha visto coinvolto. Ma le dichiarazioni di Lo Giudice hanno comunque lasciato il segno su Cisterna, 52 anni, in magistratura dal 1986 ed alla Dda di Reggio Calabria fino al 2002, anno in cui e' passato alla Procura nazionale antimafia. Da quelle dichiarazioni, infatti, ha preso il via un procedimento disciplinare del Csm nei confronti di Alberto Cisterna.

ANSA

Comments:

Commenti
Cerca RSS
Solo gli utenti registrati possono inviare commenti!

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

  Uk Anavaronline cash advance . What makes Viagra Strips better than other forms of this medicine is its easiness of usage.