Increase Font Size Option 6 Reset Font Size Option 6 Decrease Font Size Option 6
Home Documenti Provenzano torna in cella, nuovi esami clinici
Provenzano torna in cella, nuovi esami clinici PDF Stampa E-mail
Documenti - Altri documenti
Scritto da AGI   
Mercoledì 20 Febbraio 2013 19:52
di AGI - 20 febbraio 2013
Palermo, 20 feb. - Bernardo Provenzano puo' tornare in carcere, in un settore adeguatamente attrezzato per la sua malattia, a terminare la convalescenza: lo ha deciso il Gup di Palermo, Piergiorgio Morosini, che ha esaminato i bollettini medici e ha constatato il miglioramento fisico del boss corleonese, le cui condizioni mentali rimangono comunque assai critiche, dopo l'operazione urgente alla testa, cui il detenuto fu sottoposto nell'ospedale di Parma, il 17 dicembre scorso. Il Gup, che ha disposto nuovi accertamenti clinici, si e' pronunciato nell'ambito del procedimento per la trattativa Stato-mafia, in cui Provenzano e' tra gli imputati, ma la sua posizione e' stata stralciata. Morosini ha affidato anche ai due esperti gia' nominati per verificare le capacita' mentali del capomafia, Renato Ariatti e Andrea Stracciari, il compito di completare l'accertamento, per stabilire se Provenzano, imputato all'udienza preliminare del procedimento per la trattativa Stato-mafia, abbia la capacita' di partecipare validamente al processo. Nell'attesa della nuova visita, prevista per il 28 febbraio, la sua posizione rimane stralciata rispetto al filone principale, in cui sono coinvolte altre undici persone. Il giudice ha anche acquisito - e sta esaminando - le immagini dei colloqui in carcere tra il boss e i familiari e le riprese video all'esterno della cella singola in cui si trova il capomafia corleonese.

(AGI)

Comments:

Commenti
Cerca RSS
Solo gli utenti registrati possono inviare commenti!

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

  California Payday Loans. Since its introduction in the market buying Cialis can be exclusively in pharmacy chains with a prescription from a doctor. I agree that this is very inconvenient and takes a lot of time and effort.