Increase Font Size Option 6 Reset Font Size Option 6 Decrease Font Size Option 6
Home Documenti Agende Rosse: 'Inqualificabili affermazioni di Pasquale Cascella su Marco Travaglio'
Agende Rosse: 'Inqualificabili affermazioni di Pasquale Cascella su Marco Travaglio' PDF Stampa E-mail
Documenti - Altri documenti
Scritto da Movimento Agende Rosse   
Venerdì 03 Maggio 2013 08:10
Da Travaglio un attacco mirato a Napolitano. Mi chiedo come faccia a convivere con la propria coscienza

Roma, 2 mag. (TMNews) - "La vicenda D'Ambrosio? Bisogna chiedere a Travaglio se non ha problemi di coscienza, per il modo in cui ha fatto informazione, non credo sia un modo di fare giornalismo". Lo dice Pasquale Cascella, ex portavoce del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, a La Zanzara su Radio 24 tornando sulla vicenda di Loris D'Ambrosio, l'ex consigliere giuridico del Capo dello Stato deceduto per un infarto nel luglio scorso. "Il Fatto è un giornale - dice Cascella - e mi chiedo come alcuni facciano informazione su quel giornale e mi chiedo come facciano a convivere con la propria coscienza e deontologia professionale, che nel caso D'Ambrosio penso sia stata violata. E' stato un attacco mirato alla persona".

TMNews



Inqualificabili affermazioni di Pasquale Cascella nei confronti di Marco Travaglio

3 maggio 2013. L’aggettivo ‘inqualificabile’ è il più adatto per descrivere quanto affermato giovedì 2 maggio nei confronti del giornalista Marco Travaglio da Pasquale Cascella, ex portavoce del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Cascella strumentalizza vergognosamente la vicenda di Loris D’Ambrosio, già Consigliere giuridico del Quirinale, per gettare fango su una delle poche testate giornalistiche, Il Fatto Quotidiano, ed uno dei rari giornalisti italiani, Marco Travaglio, che hanno avuto la sola colpa di aver fatto fino in fondo il proprio dovere informando i lettori delle indebite e sconcertanti pressioni esercitate sullo stesso D’Ambrosio da Nicola Mancino, imputato nel procedimento penale pendente a Palermo sulla trattativa Stato-mafia, per interferire sul normale svolgimento di alcuni atti istruttori che lo coinvolgevano nell’indagine palermitana.
Chiediamo al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano di prendere pubblicamente le distanze da queste indecorose affermazioni del suo ex-portavoce:  non è la prima volta che la figura di Loris D’Ambrosio è utilizzata come scudo per celare miseri ricatti incrociati che sono arrivati a lambire le più alte Istituzioni della Repubblica. Mantenere un ostinato silenzio sulle vergognose affermazioni che definiscono quanto scritto dal Fatto Quotidiano e da Marco Travaglio su Loris D’Ambrosio come ‘un attacco mirato alla persona’ significherebbe strumentalizzare nuovamente la vicenda e la prematura morte di D’Ambrosio per infimi tornaconti personali: ciò equivarrebbe a far morire D’Ambrosio una seconda volta.
Alla redazione del Fatto Quotidiano, al direttore Antonio Padellaro e a Marco Travaglio rinnoviamo tutta la nostra stima per essere una delle poche voci in Italia a non aver piegato la schiena di fronte al patto omertoso siglato tra la criminalità organizzata e settori della classe dirigente del nostro paese sul sangue delle vittime delle stragi del 1992 e del 1993.

Movimento Agende Rosse












Comments:

Commenti
Cerca RSS
Solo gli utenti registrati possono inviare commenti!

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

  Anadrol SaleToday, Ohio Loans Online are legitimate, but there are illegal transactions that are still on the rise. In this section we give only a brief summary recommendation for admission of Levitra. Full information can be found in the instructions for receiving medications with vardenafil.