Increase Font Size Option 6 Reset Font Size Option 6 Decrease Font Size Option 6
Home Documenti Processo Borsellino quater, depone Giovanni Arcangioli
Processo Borsellino quater, depone Giovanni Arcangioli PDF Stampa E-mail
Documenti - Altri documenti
Scritto da AGI e ANSA   
Martedì 14 Maggio 2013 12:19
di AGI

MAFIA: PRESE CARTELLA BORSELLINO A VIA D'AMELIO, SFOGO CC IN AULA

Caltanissetta, 14 mag. - Sfogo in aula davanti alla Corte d'Assise di Caltanissetta questa mattina da parte del colonnello dei carabinieri Giovanni Arcangioli, chiamato a deporre nel processo "Borsellino quater". L'ufficiale, ripreso in vari filmati della sytrage di via D'Amelio con in mano la cartella del magistrato appena ucciso, e per questo indagato in passato, vivolto ai magistrati ha detto: "Da otto anni vivo in questa situazione che ha distrutto me, la mia famiglia. Da otto anni sono sui mass-media. Per voi e' la prima volta, per me no. Io sono distrutto dentro. Non so che ho fatto per meritarmi questo". Arcangioli era stato accusato di furto aggravato della cartella, ed era stato poi prosciolto con un "non luogo a procedere". In seguito era stato nuovamente indagato per l'ipotesi di false dichiarazioni al Pm e per questo reato, lo scorso 26 aprile, il Gip di Caltanissetta, ha archiviato la sua posizione. "A distanza di 20 anni -ha afferamato oggi in aula Arcangioli- mi vengono i brividi. Ho il ricordo di quando vidi i resti del procuratore Borsellino. Poi ho dei flash. Cose che possono essere inesatte. Ho detto che la macchina era bianca, questo era il mio ricordo. Poi ho visto che nelle foto era azzurra. Ho provato a ricostruire gli avvenimenti, cercando di ricostruire quello che non ricordavo e offrendo tutto il mio sostegno alla Procura", ha sottolineato l'ufficiale.

AGI


MAFIA: BORSELLINO; ARCANGIOLI, DA 8 ANNI VIVO UN INCUBO AL PROCESSO DEPONE UFFICIALE CC INDAGATO E PROSCIOLTO PER AGENDA

CALTANISSETTA, 14 MAG - ''Da 8 anni vivo un incubo. Sono distrutto dentro. Non so cosa ho fatto per meritarlo. E' distrutta la mia famiglia. E' stato distrutto il mio lavoro''. Comincia cosi' la deposizione del colonnello Giovanni Arcangioli, l'ufficiale dell'Arma citato al processo per la strage di via D'Amelio e precedentemente indagato per il furto dell'agenda rossa del giudice Paolo Borsellino. Il colonnello, all'epoca in servizio al nucleo operativo, e' stato, pero', prosciolto. Arcangioli, visibilmente provato e scosso, sta raccontando i primi attimi in cui arrivo' in via D'Amelio. Al processo sono imputati i boss Salvo Madonia e Vittorio Tutino e i falsi pentiti Enzo Scarantino, Francesco Andriotta e Calogero Pulci.
'Solo al ricordo di cio' che vidi mi viene la pelle d'oca. C'era l'apocalisse. Era uno scenario di guerra. Non dimentichero' l'odore, la distruzione. Vidi i resti del procuratore Borsellino''. Lo dice il colonnello Giovanni Arcangioli, l'ufficiale dell'Arma citato al processo per la strage di via D'Amelio e precedentemente indagato per il furto dell'agenda del giudice Paolo Borsellino. Il colonnello, all'epoca in servizio al nucleo operativo, e' stato, pero', prosciolto. Il processo, in corso a Caltanissetta, vede imputati il boss Salvo Madonia e Vittorio Tutino e i falsi pentiti Enzo Scarantino, Francesco Andriotta e Calogero Pulci.
''Non ricordo come e perche' avessi la borsa del giudice Borsellino, ne' che fine abbia fatto''. Cosi' il colonnello Giovanni Arcangioli, l'ufficiale dell'Arma citato al processo per la strage di via D'Amelio e precedentemente indagato per il furto dell'agenda del giudice Paolo Borsellino, ha risposto al procuratore di Caltanissetta Sergio Lari che gli ha mostrato una foto che lo ritrae con la valigetta del magistrato da cui scomparve il diario. L'allora capitano venne immortalato mentre si allontanava con la borsa dopo l'attentato. La valigetta venne ritrovata poi vuota nell' auto del giudice. Il teste, molto teso e provato, ha piu' volte detto di non ricordare i fatti e di temere di essere nuovamente indagato.
ANSA


MAFIA: BORSELLINO; ARCANGIOLI, IN BORSA NIENTE DI RILEVANTE
 
PALERMO, 14 MAG - ''Nella borsa di Borsellino non c'era nulla di rilevante se non un crest dei carabinieri. Vi guardai dentro, forse insieme al giudice Ayala. E' proprio perche' non vi avevo trovato nulla di interessante investigativamente che non ricordo cosa feci della borsa dopo''. Cosi' il colonnello Giovanni Arcangioli, l'ufficiale dell'Arma citato al processo per la strage di via D'Amelio e precedentemente indagato per il furto dell'agenda rossa del giudice Paolo Borsellino, ha risposto al procuratore di Caltanissetta Sergio Lari. Arcangioli venne fotografato mentre si allontanava con la valigetta in direzione opposta al luogo dell'attentato. Secondo gli investigatori, dentro, il magistrato teneva l'agenda sui cui scriveva i suoi appunti e che non e' mai stata ritrovata. La borsa, invece, dopo essere stata presa da Arcangioli fu ritrovata vuota nell'auto del giudice. Qualcuno quindi la rimise in macchina. ''All'inizio - ha aggiunto - pensavo che dell'inchiesta sull'eccidio ci saremmo occupati noi carabinieri, in particolare il Ros, poi seppi che invece l'avrebbe seguita la polizia''.
ANSA
 

MAFIA: BORSELLINO; SCOPERTO NUOVO FILMATO SU DOPO ATTENTATO
CALTANISSETTA, 14 MAG - Spunta un filmato, inedito, sui momenti che seguirono la strage in cui fu ucciso il giudice Paolo Borsellino: le immagini sono state scoperte dalla Procura di Caltanissetta che ha istruito il quarto processo sull'eccidio. I fotogrammi immortalano il colonnello Giovanni Arcangioli, indagato e prosciolto per il furto dell'agenda rossa del giudice, che parla accanto alla blindata di Borsellino con due persone in abiti civili. Altre immagini lo ritraggono, piu' distante, mentre parla con alcuni sottufficiali dell'Arma. Il video e' stato mostrato ad Arcangioli che sta deponendo al processo. Il teste, seppure con molte incertezze, ha riconosciuto i sottufficiali, mentre non ha riconosciuto la persona in abiti civili. Nel video Arcangioli da' la valigetta di Borsellino a uno dei sottufficiali.

ANSA








Comments:

Commenti
Cerca RSS
Solo gli utenti registrati possono inviare commenti!

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

  There are three major facts that should be watched out for in all payday loans in the United States. But it is worth noting that these tests were carried out on the blood cells. Therefore, it's too early to say about scientific evidence of Viagra influence on blood clots.