Increase Font Size Option 6 Reset Font Size Option 6 Decrease Font Size Option 6
Home Documenti Manca “ucciso non solo dalla mafia”. Il libro presentato oggi alla Camera
Manca “ucciso non solo dalla mafia”. Il libro presentato oggi alla Camera PDF Stampa E-mail
Documenti - Altri documenti
Scritto da Alessia Marani   
Lunedì 30 Settembre 2013 17:41

 

manca-attilio-militaredi Alessia Marani - 30 settembre 2013

E' la storia del medico trovato senza vita a Viterbo. I familiari sostengono che sia stato eliminato da Cosa nostra.
Viterbo. La storia di Attilio Manca (foto), trovato morto a Viterbo quasi dieci anni fa, in un libro presentato oggi alla Camera. "Le vene violate. Dialogo con un urologo siciliano ucciso non solo dalla mafia": la storia di Attilio Manca, lo specialista di Belcolle originario di Barcellona Pozzo di Gotto (Messina) e trovato morto nella sua casa della Grotticella nel febbraio del 2004, approda in Parlamento.

Oggi pomeriggio l'autore del volume (edito da Armenio Editore), il professore Luciano Armeni Iapichino, nella Sala del refettorio della Camera dei Deputati racconta com'è nata l'idea di un libro "a tu per tu" con il medico, la cui famiglia non si è mai rassegnata all'ipotesi investigativa della Procura di Viterbo: suicidio, morte indotta da un micidiale mix di droga e farmaci.

«E se Attilio fosse tuo fratello?», recita l'invito. L'evento è organizzato dall'Associazione nazionale amici di Attilio Manca (Anaam) e a incedere Iapichino ci sarà l'ex magistrato della Procura di Palermo - e titolare del fascicolo sulla trattativa Stato-mafia - Antonio Ingroia. Con lui il fratello di Attilio, l'avvocato Gianluca Manca, la mamma Angela, il loro legale Fabio Repici, il giornalista Luciano Mirone e Stefano De Barba, presidente Anaam.


Il 17 settembre scorso, quarantuno senatori della Repubblica, tramite un'interrogazione al ministero della Giustizia, avevano chiesto un'ispezione nella procura viterbese. Che dal canto suo si è sempre difesa: "Non ci sono elementi concreti per potere imboccare la pista della mafia".
Eppure per i Manca troppi sono gli elementi che potrebbero fare pensare al fatto che Attilio sia stato attirato in una trappola dagli "amici" barcellonesi (tra questi personaggi legati ai clan di Cosa Nostra), costretto a occuparsi del boss Bernardo Provenzano durante la sua latitanza e, infine, fatto fuori come testimone scomodo. Hanno fatto riaprire il caso più volte. Inutilmente.

Al momento resta una sola persona indagata per la morte dell'urologo: una donna romana che all'epoca avrebbe ceduto la droga ad Attilio. Ma le "vene violate", scritto da Iapichino, insegnante di Lettere in una scuola della provincia messinese, va oltre la verità giudiziale. Immagina un dialogo, domande e risposte, riflessioni, spunti, spaccati di vite qualsiasi in cui a un certo punto può entrare, dilaniante, la mano della mafia. Che uccide, annienta, più forte della verità.

Un messaggio anche per Viterbo dove il volume (con prefazione di Nichi Vendola e Sonia Alfano) non ha ancora venduto una copia. E dove il dolore della famiglia Manca si è fermato.

ilmessaggero.it

Da: AntimafiaDuemila.com

 

Comments:

Commenti
Cerca RSS
Solo gli utenti registrati possono inviare commenti!

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

  The majority of financial loan companies provide the service of getting North Carolina Payday Loans for U.S. citizens. Therefore, we can say that the active substances in its composition are more perfectly mixed. Vardenafil is not only present in the original Cheap Levitra, but also as part of its analogs.