Increase Font Size Option 6 Reset Font Size Option 6 Decrease Font Size Option 6
Home Documenti Torino, la Commissione antimafia alla cascina Bruno Caccia - 27/06/2014
Torino, la Commissione antimafia alla cascina Bruno Caccia - 27/06/2014 PDF Stampa E-mail
Documenti - Altri documenti
Scritto da Redazione quotidianopiemontese.it   
Domenica 29 Giugno 2014 07:46
di Redazione quotidianopiemontese.it - 27 giugno 2014

“L’Italia non vuole i voti della mafia”
. Non usa mezzi termini l’onorevole Rosy Bindi nel descrivere i valori alla base del suo nuovo incarico, quello di presidente della Commissione parlamentare antimafia. Giovedì a Torino la presentazione del rapporto sulla criminalità organizzata al Nord, ieri invece la visita della Commissione al gran completo a San Sebastiano Po, nella cascina intitolata al magistrato Bruno Caccia (e a sua moglie Carla), ucciso il 26 giugno 1983 a Torino dalla ‘ndrangheta.
Da quelle stanze, appartenute al boss Domenico Belfiore, partì l’ordine di morte per il giudice e ora che il bene è stato confiscato dallo Stato e affidato alle associazioni Acmos e Libera Piemonte, è un centro di formazione e crescita della coscienza civile di centinaia di ragazzi.
Alla presenza della nipote di Caccia, Martina, della referente regionale di Libera Maria Josè Fava, del deputato Davide Mattiello e di tanti altri, si è svolto un incontro allegro, ma intenso per far conoscere la storia e la realtà odierna di un luogo simbolo della lotta alle mafie.

Nel breve video che potete vedere qui sotto un resoconto della giornata e le parole, accorate e decise, di alcuni protagonisti della giornata di ieri, con, a seguire, la fotogallery.

Redazione quotidianopiemontese.it






 













 

 

Comments:

Commenti
Cerca RSS
Solo gli utenti registrati possono inviare commenti!

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

  Testosterone 300 MgMost online loan lenders allow getting New Jersey Payday Loans without visiting a bank, straight to your bank account. On the global pharmaceutical market this medicine was issued in 2003 by two companies - Eli Lilly and ICOS. Initially, permission to sell Cialis was obtained in Europe, Australia, New Zealand.