Increase Font Size Option 6 Reset Font Size Option 6 Decrease Font Size Option 6
Home Documenti Matteo Silenzi scrive a Salvatore Borsellino: 'II mio punto di vista sulla vicenda Zacheo'
Matteo Silenzi scrive a Salvatore Borsellino: 'II mio punto di vista sulla vicenda Zacheo' PDF Stampa E-mail
Documenti - Altri documenti
Scritto da Matteo Silenzi   
Venerdì 29 Maggio 2015 11:52
di Salvatore Borsellino - 29 maggio 2015

Ricevo e pubblico questa lettera di precisazione da parte di Matteo Silenzi, candidato per una delle liste della coalizione che sostiene la candidatura di Pasquale Zacheo a sindaco di Fermo. Ritengo giusto pubblicarla anche per il suo tono assolutamente non polemico. Non pubblicherò niente altro relativamente a questa vicenda. Sono infatti molto rammaricato per essermi lasciato coinvolgere in polemiche relative a situazioni locali di cui non ho diretta conoscenza soltanto per aver voluto accettare la richiesta di Pasquale Zacheo, che conosco ed ho sempre stimato perché lo associo, nella mia mente, a quel Luigi de Magistris a cui mi lega un particolare rapporto di stima e di amicizia. Dalle conseguenze mediatiche del messaggio che gli ho inviato credo che avrei fatto meglio ad evitare, come ho sempre cercato di fare, di coinvolgere il mio nome non in questioni politiche, perché è impossibile farlo a meno di ritirarsi in meditazione in un monastero, ma in questioni relative a competizioni elettorali.

Salvatore Borsellino




Gentilissimo Salvatore Borsellino,

mi fa impressione rivolgermi direttamente a lei, al suo cognome, che significa tanto per me. Non avrei mai immaginato.

Sono Matteo Silenzi, vivo a Fermo, sono stato nell’ultimo anno e mezzo, per la prima volta nella mia vita, assessore e vice sindaco della mia città. Sono candidato per una lista della coalizione che sostiene la candidatura di Pasquale Zacheo a sindaco.

Vorrei semplicemente (anche brevemente, non voglio rubarle tempo e crearle pressioni oltre quanto già da lei dovuto sopportare in relazione ad una piccola e lontana realtà) raccontarle qual è il mio punto di vista sulla vicenda Zacheo.

 
Liste di appoggio, impresentabili.

Le liste che appoggiano Zacheo sono tre civiche ed una quarta è quella del PD. In una civica c’è una persona candidata che in precedenza ha fatto parte per breve tempo parte del consiglio di amministrazione di una partecipata e tutti i componenti di quel consiglio di amministrazione sono destinatari di una richiesta di risarcimento per scelte che hanno comportato danno alla società comunale. La procedura è in corso, andrà avanti senza correzioni perché questa è la strada scelta con determinazione dall’amministrazione di cui ho fatto parte.

Questo è tutto, nessun altro impresentabile. Se fosse eletto, come altri candidati in altre liste, decadrà per decisione del nuovo Consiglio Comunale alla prima seduta, lo sa lui e lo sa la sua lista.

Persone di dubbi interessi sono presenti in tutti gli schieramenti. Tutti, mi creda. Credo faccia parte della vita, anche quella politica. L’importante è potere e saper capire ed avere la sufficiente rettitudine morale per combatterle. Pasquale Zacheo e la sua coalizione hanno queste capacità.


Il PD.

Non è e non è mai stato il mio partito, così come non lo sono mai stati PDS e DS, io dalla fine del PCI sono sempre stato elettore di Rifondazione Comunista, poi sono tornato ad impegnarmi con la nascita di SEL, dalla quale sono uscito recentemente per divergenze locali, continuo ad essere un sostenitore del partito di Vendola. Le divergenze riguardano la coerenza e la rispettabilità delle persone.

Premesso questo le dico che la giunta di cui ho fatto parte (per un anno e mezzo su quattro) era guidata da un sindaco donna PD, Nella Brambatti, e da una maggioranza PD, SEL, Sinistra Unita e due liste civiche. Quella giunta ha realizzato in quattro anni un risanamento straordinario. E’ dovuta intervenire risolvendo contratti e impegni gravosi e ingiustificati, ha risolto la grana dei derivati (Fermo era uno dei comuni più indebitati d’Italia in rapporto alla popolazione), ha risanato la principale partecipata (rifiuti), sommersa da debiti ed ora sana ed efficiente, ha ricevuto in eredità situazioni complesse. Lo ha fatto con onestà assoluta dei singoli e con capacità amministrativa elevata. Ha peccato in comunicazione e rapporto con la cittadinanza, ma ha comunque fatto tantissimo. Chi verrà ora avrà la vita molto più facile.

Il PD locale è diviso come forse dappertutto, ha cambiato guida durante il mandato amministrativo ed i nuovi segretari renziani non hanno condiviso il percorso amministrativo e supportato il Sindaco e la giunta, arrivando a determinarne la caduta anticipata.

Ma la caduta è stata decisa e attuata in sintonia perfetta con SEL, ed è stata gradita dai partiti della ex Sinistra Unita, disunitasi appena dopo le elezioni del 2011 e interessata da indagini penali. Un ex consigliere comunale di Rifondazione Comunista e l’ex assessore all’urbanistica dei Comunisti Italiani sono indagati per una vicenda che lega due interventi edilizi, indagati perché avrebbero fatto parte di un gruppo di interessi che avrebbe ricattato i proprietari delle aree per ottenerne vantaggio. E’ molto generico ma non la tedio oltre.

Chi ha fatto le indagini, sotto la guida della Procura della Repubblica di Fermo? Pasquale Zacheo in qualità di comandante della Caserma dei Carabinieri di Fermo.

Chi si sta muovendo ora per screditare Pasquale Zacheo? Sembrerebbe (...) un candidato sindaco di sinistra, un o una giornalista e qualcuno degli avvocati degli indagati. Finisco qui perché non serve altro.

Quello che voglio aggiungere, per concludere, è che riconosco nelle parole del suo messaggio a Pasquale Zacheo le qualità della persona Pasquale Zacheo che ho conosciuto. Riconosco l’impegno e la dirittura morale di cui lei parla, la coerenza con il giuramento al nostro Stato, perché se quel giuramento ha un valore, lo continua ad avere anche in abiti civili. Purtroppo anche a Fermo, una piccola città di una regione considerata tranquilla, la corruzione dilaga, quella morale prima che quella economica o politica, l’illegalità è significativamente presente ma ci sono persone che hanno cercato di combattere tutto questo. Sono, siamo stati momentaneamente sconfitti anche da condotte superficiali, non necessariamente viziate da interessi, ma abbiamo continuato a combattere la nostra battaglia per una città sana ed una affermazione del bene comune e dell’interesse pubblico. Fortunatamente abbiamo trovato in Zacheo il candidato che ci permette di portare avanti insieme questa battaglia per spazzare via, come ha perfettamente definito, il puzzo del compromesso morale, dell’indifferenza, della contiguità e della complicità. Contiguità e complicità purtroppo presenti tra chi si è premurato di rappresentarle il proprio punto di vista, mirando a screditare la figura di Zacheo e la credibilità sua e delle persone oneste che lo sostengono.

Mi dispiace che lei sia stato tirato in mezzo in una polemica così sgradevole. Spero che riusciremo a prevalere e che lei potrà essere accolto a Fermo da Zacheo in veste di Sindaco. Spero che potrà avere così occasione di conoscere meglio di persona la città ed apprezzarne le qualità.

Le rinnovo tutta la mia immensa stima, la ringrazio per l’attenzione e la saluto affettuosamente.

     
Matteo Silenzi (29 maggio 2015)




LEGGI ANCHE:
Salvatore Borsellino: 'Non so se riscriverei il messaggio di sostegno a Pasquale Zacheo' (www.19luglio1992.com, 28 maggio 2015)

















Comments:

Commenti
Cerca RSS
Solo gli utenti registrati possono inviare commenti!

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

  Payday Loans In Virginia. It is strictly forbidden to administrate Cialis Soft online in conjunction with medications, which are composed of nitrates - antidepressants, drastic analgetic pills, sleeping pills, and others.