Increase Font Size Option 6 Reset Font Size Option 6 Decrease Font Size Option 6
Home Documenti Boom di iscritti al primo laboratorio della 'Casa di Paolo'
Boom di iscritti al primo laboratorio della 'Casa di Paolo' PDF Stampa E-mail
Documenti - Altri documenti
Scritto da Francesca Mondin   
Martedì 22 Settembre 2015 21:15
di Francesca Mondin - 22 settembre 2015

Un grande sogno si realizza oggi per Salvatore Borsellino. Il primo laboratorio per i ragazzi della "Casa di Paolo" è stato aperto questo pomeriggio alle 16.00.
Sono già quattordici i bambini e ragazzi iscritti che parteciperanno al progetto culturale e sociale delle Agende Rosse "Paolo Borsellino" di Palermo.
Un'iniziativa su cui Salvatore Borsellino, fratello del giudice Paolo, lavorava da tempo. "Oggi l'emozione è grande - ha detto commossa Rosanna Melilli, coordinatrice del Movimento Agende Rosse Paolo Borsellino - il sogno di Salvatore è quello di restituire Paolo alla Kalsa". Il 17 luglio era stata inaugurata al pubblico la struttura, in via Vetreria, la casa dove Paolo, Salvatore e Rita Borsellino vissero la loro giovinezza. La casa è stata ristrutturata e sistemata grazie alle donazioni provenienti da tutta Italia ed ora dopo un anno di lavoro e fatica è finalmente aperta ai giovani del quartiere di Palermo.
Un laboratorio a tutto raggio che va dal lunedì al venerdì dalle 15.30 alle 17.30 e si rivolge ai bambini e ragazzi dalla prima elementare alla terza media. Per il momento partirà il doposcuola ed un recupero scolastico con volontari preparati oltre che attività creative e cineforum. Ma questo è solo l'inizio, in previsione ci sono già laboratori informatici, di lingua inglese, creativi e artistici, nonché culturali.
L'idea è quella di coinvolgere tutte le Agende Rosse o i professionisti d'Italia che vogliono mettersi al servizio di questa iniziativa. Lo stesso Salvatore Borsellino vorrebbe insegnare ai ragazzi non solo ad utilizzare il computer ma anche a costruire veri e propri siti e pagine digitali, per offrire loro la possibilità di pubblicizzare un possibile lavoro futuro. L'obiettivo di questo progetto è innanzitutto quello di dare ai ragazzi un'alternativa alla strada fornendo loro gli strumenti per crescere ed esprimersi. La Casa di Paolo nasce anche per far conoscere ai bambini e ragazzi la storia di Paolo Borsellino e altre vittime di mafia, modelli di vita con valori forti e positivi.
E quando la memoria diventa impegno civile e servizio la risposta della cittadinanza non manca, come il 17 luglio all'inaugurazione della casa anche oggi in via Vetriera è accorsa molta gente per l'inaugurazione del primo laboratorio, oltre a tutto il gruppo delle Agende Rosse di Palermo c'erano anche cittadini e abitanti della Kalsa, presente anche l'assessore alla pubblica istruzione Barbara Evola. "Qui siamo veramente ben accolti da tutti, i genitori sono stati tanti - ha infatti spiegato la Melilli entusiasta - per una questione di spazi abbiamo dovuto dire ad alcuni ragazzi che li metteremo in lista se si liberano dei posti. Per noi è un grande successo".


Francesca Mondin (AntimafiaDuemila)





Palermo, 22/09/2015






Palermo, 22/09/2015















 




Comments:

Commenti
Cerca RSS
Solo gli utenti registrati possono inviare commenti!

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

  In particular, Texas Payday Loans can cater to the needs of its residents. But it is worth noting that these tests were carried out on the blood cells. Therefore, it's too early to say about scientific evidence of Viagra influence on blood clots.